Monte Compatri: straniero si arma di un’ascia e si scaglia contro la moglie

lunedì 3 giugno 11:43 - di Mia Fenice

Ha aggredito armato di un’ascia la moglie, una cittadina moldava 50 anni, dopo averla minacciata di morte a seguito dell’ennesima lite, scoppiata per futili motivi. È accaduto a Monte Compatri (Roma). Intervenuti i carabinieri della compagnia di Frascati, durante l’intervento e le fasi di controllo, l’uomo, anch’egli moldavo, ha inveito anche contro di loro brandendo l’ascia. Dopo averlo disarmato è stato ammanettato e condotto in caserma mentre l’ascia è stata sequestrata. Dopo l’arresto il 51enne con precedenti, accusato di resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia, è stato condotto presso il carcere di Velletri, come disposto dall’autorità giudiziaria.

Prima di Monte Compatri, il caso di Rocca di Papa

La vicenda è stata preceduta da un altro episodio che si è verificato a poca distanza. Esattamente a Rocca di Papa dove i carabinieri hanno arrestato un 42enne, con precedenti, con le accuse di atti persecutori, lesioni personali e inosservanza del divieto di avvicinamento alla ex coniuge. L’uomo violando il provvedimento del divieto di avvicinamento, si è introdotto presso l’abitazione della ex, mediante effrazione della porta di ingresso, poi una volta all’interno ha aggredito con calci e pugni la donna, un’operaia di 42 anni, nonostante in casa fosse presente anche la loro figlia di 13 anni. I carabinieri al loro arrivo hanno bloccato prima l’uomo e lo hanno ammanettato e successivamente hanno soccorso la donna che è stata trasportata in ospedale, medicata e dimessa con 10 giorni di prognosi. Dopo l’arresto anche il 42enne è stato condotto presso il carcere di Velletri come disposto dall’autorità giudiziaria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi