Milano, bimba di 4 anni massacrata di botte dai genitori nordafricani: lesioni gravi

martedì 4 giugno 12:34 - di Paolo Sturaro

Una storia di violenze e paura, con i piccoli ancora una volta vittime. La figlioletta ha soli quattro anni. Il padre e la madre sono egiziani, entrambi ventinovenni Vivono a Milano. Tra le mura domestiche, un fiume di aggressioni. I genitori nordafricani massacrano di botte la piccola. Ma la verità sta venendo fuori, dopo l’intervento della polizia locale meneghina. Le forze dell’ordine hanno fermato i due con le accuse di lesioni gravi e maltrattamenti in famiglia.

Le violenze dei genitori nordafricani sulla piccola

Si è capito subito che i risvolti della vicenda sarebbero stati raccapriccianti. La coppia nordafricana ha altri quattro figli, sui quali ora gli inquirenti hanno iniziato a fare tutti gli accertamenti del caso. La piccola, di appena 4 anni, ha vissuto mesi e mesi da incubo. La bambina, infatti, ha fratture pregresse e di dubbia natura, che sarebbero compatibili proprio con le botte ricevute proprio dai genitori, così come riporta Milano Today. Un orrore senza fine: la bambina, fin dalla più tenera età, avrebbe subito l’ira di mamma e papà, che l’avrebbero menata con regolarità in tutto questo tempo. I genitori nordafricani sono stati fermati dagli agenti dell’unità tutela donne e minori dei ghisa e ora si trovano in carcerein attesa del processo e della condanna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi