Giu 19 2019

Annamaria Gravino @ 12:23

Meluzzi zittisce Vauro: «Meglio che taci, le Ong sono pagate da Soros» (video)

Più che una lite, è stata una lezione di geopolitica. Tutto avviene nello studio di Quarta Repubblica, il programma di Nicola Porro su Rete 4. Alessandro Meluzzi smonta la lettura umanitaria e buonista del fenomeno migratorio. E mette a tacere un Vauro Senisi sempre pronto a difendere le Ong.

Il gioco della Germania

Il “la” lo aveva dato lo stesso Porro. Aveva parlato del modo in cui la Germania ci rimanda indietro i migranti. «Come direbbe il marchese del Grillo, “Io li caccio e voi ve li prendete”», aveva detto il conduttore. Poi aveva ricordato: «Portano in aereo i migranti dalla Germania in Italia. Poi vengono qui e finanziano la Ong perché salvi i migranti in mare che arrivano nel nostro Paese. E poi cercano di andare proprio in Germania». Per Vauro, però, anche questo meccanismo sarebbe colpa di Matteo Salvini. E sarebbe la dimostrazione che «la politica muscolare nei confronti della Merkel ogni tanto ha delle defaillance». È stato a quel punto che Meluzzi è intervenuto. L’ha fatto per «riportare la discussione su un binario di serietà».

Vauro difende le Ong

Qui, ha sottolineato, «non ci troviamo di fronte a un fenomeno episodico, ma a un grande movimento migratorio geopolitico proveniente dall’Africa che riguarda centinaia di migliaia, milioni di persone. La sovranità dei Paesi europei deve essere fuori discussione per evitare che si incentivi un movimento che avrebbe delle proporzioni apocalittiche se non viene frenato». Un movimento, ha ricordato Meluzzi, che è supportato con ingenti capitali, fra i quali anche quelli della Open Society di Soros. Capitali che «sono stati finalizzati a creare un movimento che ha prodotto in Italia l’arrivo di un milione di persone dall’Africa». Dati documentati, rispetto ai quali Vauro aveva comunque da ridire.

Meluzzi zittisce Vauro

«Non mi interrompa, io non l’ho interrotta, sia così cortese da tacere», ha replicato Meluzzi, proseguendo il suo ragionamento. «Questo flusso migratorio – ha ricordato – ha portato un grande allarme sociale in Italia e costi di 5 miliardi a carico dell’erario per gestire la cosiddetta accoglienza». «Perché questi migranti arrivano con i barconi?», ha quindi chiesto Meluzzi. «Perché – ha chiarito – è evidente che tutta questa strategia di mettere in acqua un gommone e di entrare in una zona di protezione geopolitica e sociale in grado di creare un fenomeno migratorio abnorme e del tutto illegale, è stata pensata a tavolino. E le Ong, insieme agli scafisti, e insieme a quelli che fanno venire migranti da Paesi gestiti col franco coloniale francese, creano un fenomeno devastante per l’Europa ma anche per l’Africa».

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO