La rivelazione su Berlusconi: “Spese 28 milioni di euro per la Brambilla”

sabato 8 giugno 19:14 - di Giovanni Pasero

Silvio Berlusconi “perse la testa” per Michela Vittoria Brambilla e, nel 2006, spese circa 28 milioni di euro per farla diventare la sua erede alla guida di Forza Italia. A rivelarlo l’ex deputato azzurro Fabrizio Cicchitto, che nel partito del Cavaliere ha ricoperto le cariche di vice coordinatore nazionale (nel 2003) e vice capogruppo alla Camera.

Così parlo Cicchitto a Radio Rai

La rivelazione è arrivata in diretta radiofonica, nel corso della trasmissione Rai Un giorno da pecora. Ospite di Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, Cicchitto è tornato su un retroscena che aveva già accennato in un libro. «È vero che Berlusconi, ad un certo punto della sua carriera politica, intorno al 2006, si convinse che la sua erede poteva essere Maria Vittoria Brambilla?», chiedono i conduttori radiofonici. «Berlusconi ritenne che la Brambilla potesse esser la sua erede, grazie ad una grande capacità mediatica». Lei ha detto che questa operazione costò a Berlusconi ben 28 milioni di euro. «Sta nei bilanci – conferma l’ex numero due di Forza Italia – ci fu un investimento su tv, strumenti mediatici e così via, con un grande apparato. Il meccanismo messo in moto era quello di una successione».

Silvio era convinto: “La Brambilla, la mia erede”

Come si legge nel libro di Cicchitto, era il 2006 e Berlusconi perse le elezioni ma anche la testa per la rossa parlamentare forzista e la designò per la successione nel centrodestra. «Questo fu appunto uno dei molti contraccolpi fra il politico e il personale derivanti dalla sconfitta elettorale». Cicchitto affrontò inutilmente il Cavaliere, che gli rispose: «Non hai capito nulla. Abbiamo per le mani chi, quando farò un passo indietro, potrà spiazzare Casini e Fini e affermarsi come un leader del tutto nuovo per la sua forza mediatica. Dai retta a me, che me ne intendo». Risultato: La rossa politica animalista non ha mai fatto breccia nel cuore degli elettori, ma «l’operazione costò a Silvio e ai bilanci di Forza Italia qualcosa come 28 milioni di euro».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Claudio Brandani 9 giugno 2019

    Ma non erano soldi dello Stato ne di FDI. Erano soldi suoi. Qual’è il problema?

  • Ben Frank 9 giugno 2019

    Accidenti! Michi la rossa gli è costata più della Minetti e il resto dell’harem assieme! Beh, avrà delle qualità nascoste…

  • In evidenza

    contatore di accessi