I clandestini continuano ad arrivare. E sulla nave della Marina militare. Salvini: “Andranno via”

sabato 1 giugno 19:09 - di Redazione

È atteso per le prime ore della mattinata di domani, tra le 9 e le 10, l’arrivo della nave della Marina Militare con a bordo un centinaio di clandestini salvati in mare al largo della Libia. È quanto emerso dopo la riunione di questa mattina, in Prefettura a Genova, per avviare le misure organizzative per l’arrivo della nave Cigala Fulgosi nel porto del capoluogo ligure. Le competenze riunite vanno dalla Prefettura a chi si occuperà dei presidi sanitari e poi protezione civile e forze dell’ordine. L’attracco della nave è previsto a Calata Bettolo. In attesa delle disposizioni del Viminale non si esclude che, nell’ambito del piano organizzativo allo studio in queste ore, venga inserito il riparto temporaneo sul territorio dei clandestini in arrivo a Genova, sulla distribuzione e destinazione in via provvisoria prima della ripartenza delle persone attualmente a bordo della Cigala Fulgosi, nessuna delle quali – come nelle ultime ore aveva assicurato il ministero – rimarrà in Liguria. E poco dopo l’annuncio il Viminale conferma: ”Dopo alcuni giorni di lavoro possiamo confermare che nessuno degli immigrati a bordo della nave della Marina diretta a Genova sarà a carico degli italiani. Grazie alle nostre buone relazioni, una parte degli extracomunitari sarà accolta in altri cinque Paesi europei mentre tutti gli altri saranno ospitati dal Vaticano, che ringraziamo per la sensibilità”. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • BigBruceHighlander 3 giugno 2019

    “Ospitati dal Vaticano” vuol dire rifocillati, dotati di qualche abito e un po’ di carità, e poi liberi per l’Italia. Non esiste un vero stato vaticano che se li tiene lì: è ITALIA!!!

  • Nino 2 giugno 2019

    Gli scafisti/l’organizzazione traffico migranti ha adottato un nuovo metodo: quello di coinvolgere furbescamente la marina militare italiana(con l’intercessione del ministro Trenta) pronta a prelevare i disperati per portarli nel porto italiano alla faccia di Salvini.

  • Ben Frank 2 giugno 2019

    Che altri paesi si prendano alcuni di questi straccioni, ormai ci crede solo lui: quando mai è successo, che a tali promesse seguissero fatti? Quelli, poi, presi in carico dalla Santa Sede, beh, mica finiranno a casa santa Marta, ma per le strade delle città italiane a spacciare, rubare e stuprare, perché mezz’ora dopo l’accoglienza ufficiale, faranno marameo a vescovi e cardinali, per andare a fare gli affari loro, come già è successo. Sveglia Salvini, ancora sotto effetto della sbornia elettorale? O cominci anche tu a prender per il c**o la gente secondo italica consuetudine, visto che da padano ti sei evoluto ad italiota?

  • In evidenza