Fa il dito medio al Pride di Bologna. I gay lo inseguono (video)

martedì 25 giugno 13:23 - di Luciana Delli Colli

Disavventura dagli effetti comici per un ragazzo che ha incrociato il Gay Pride di Bologna. Non si sa chi sia e quale sia la premessa, ma in un video lo si vede fronteggiare sotto i portici una massa di manifestanti che urla al suo indirizzo «scemo scemo», facendosi avanti minacciosamente.

Il dito medio al Gay Pride

Il ragazzo indietreggia, ma tiene testa. Fa il gesto del dito medio, invita con le mani i manifestanti a farsi avanti e poi, dopo essersi tolto lo zaino, si mette in posizione di difesa, agitando i pugni chiusi davanti al volto. Il problema è che, a un certo punto, qualcuno si fa avanti davvero: è un omaccione nerboruto, che per di più agita un grosso ombrello.

Un involontario sketch comico

La malaparata è chiara. E il giovane gira i tacchi e batte in ritirata, risultando poi al sicuro solo quando un altro manifestante riporta a più miti consigli l’omaccione. Insomma, la disavventura di questo ragazzo poteva finire malissimo e invece finisce con un involontario sketch comico. A rilanciarlo su Facebook è stata la pagina “Basta buonismo”, che ha additato il ragazzo come «piccolo fascista», sebbene, a dire la verità, cappellino da baseball in testa e macchinetta fotografica a tracolla, abbia tutta l’aria di un turista. Magari semplicemente infastidito dalla ressa che gli impediva il passaggio.

Guardate questo video: un neofascista, durante il Bologna Pride, provoca i manifestanti e sapete come finisce? Che deve darsela a gambe sotto i portici rincorso dai GHEY.A BOLOGNA NON SI PASSA!(sto ridendo a crepapelle)

Pubblicato da Fabio Nacchio Nastri su Lunedì 24 giugno 2019

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi