Elton John infuriato con i russi per il sesso gay oscurato: abbattere le barriere, costruire ponti

sabato 1 giugno 16:57 - di Redazione

Elton John ha duramente condannato la decisione della società cinematografica che distribuisce ‘Rocketman’ in Russia, di tagliare cinque minuti di pellicola contenenti scene di sesso gay e relative all’uso di stupefacenti. I tagli, secondo quanto ha raccontato la società all’agenzia di stampa Tass, sarebbero stati fatti per adeguarsi alle severe leggi russe che vietano la cosiddetta ‘propaganda gay’. Il cantante britannico e gli autori del film, in una dichiarazione condivisa pubblicata su twitter, hanno respinto la censura “nel modo più forte possibile”. E l’hanno definita “un triste riflesso del mondo diviso in cui viviamo” che “riesce ancora tristemente a non accogliere l’amore tra due persone”. “Crediamo nella costruzione di ponti e nel dialogo aperto, e continueremo a spingere per abbattere le barriere fino a quando tutte le persone non saranno ascoltate allo stesso modo in tutto il mondo”, si legge nella dichiarazione. Olga Lyubimova, capo del dipartimento cinema del ministero della Cultura di Mosca, ha dichiarato all’agenzia Tass che non c’è stata alcuna richiesta specifica rivolta al distributore di cambiare il film. “Sapete perfettamente che numerosi film occidentali e russi sono legati al problema dell’uso di droghe… sarebbe sbagliato dire che siamo impegnati in qualsiasi forma di censura”, ha detto Lyubimova. Aggiungendo però che ci si aspetta che i film siano conformi alle leggi russe su “pedofilia, odio etnico e religioso e pornografia”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza