Spintona la moglie e scaraventa a terra il figlio di 2 mesi: lo straniero finisce a Regina Coeli

mercoledì 29 maggio 11:42 - di Redazione
Carabinieri Padova

Una brutta storia di maltrattamenti in famiglia, quella che arriva da Ostia, che ha sfiorato il dramma e non è finita in tragedia per puro caso. Una brutta storia di violenza domestica che, ancora una volta, è arrivata a coinvolgere anche un neonato di appena due mesi brutalmente scaraventato a terra dal padre mentre l’uomo spintonava a forza la compagna…

Ostia, romeno spintona la moglie e scaraventa in terra il figlio di 2 mesi: il bimbo in ospedale

Un copione già tristemente noto, quello andato drammaticamente in scena a Ostia, quando, tornato ubriaco a casa, un uomo di origini romene ha litigato e aggredito la compagna, fino a spintonarla violentemente. Lei, una rumena di 34 anni, è finita contro il lettino dove dormiva il figlio, un neonato di appena due mesi, facendolo cadere a terra. Il piccolo è ora ricoverato all’ospedale Grassi di Ostia per un leggero trauma cranico, con una prognosi di due giorni. Tutto è accaduto verso le 4 del mattino di ieri in via degli Aliscafi, sul litorale laziale. Avvisati da alcuni condomini che sentivano urla provenire da un appartamento, i Carabinieri, intervenuti sul posto, hanno soccorso il piccolo e arrestato l’uomo, un 26enne rumeno appunto, per maltrattamenti in famiglia. L’uomo è stato portato a Regina Coeli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi