Noemi si è svegliata e respira da sola. L’ospedale: «Grande commozione»

venerdì 10 maggio 14:01 - di Natalia Delfino

Noemi si è svegliata. Dopo sette giorni di coma indotto, la bimba di 4 anni ferita nel corso di una sparatoria a Napoli è stata portata a uno stato di sedazione non profonda e stamattina ha aperto gli occhi. La piccola resta ancora in prognosi riservata e in condizioni critiche. I medici, inoltre, hanno rivelato di aspettarsi altri giorni difficili, ma ora si inizia davvero a sperare e la stessa direzione del Santobono-Pausilipon, pur mantenendo tutte le cautele del caso, ha ammesso «grande commozione, grande soddisfazione». «È una gioia per tutti noi», ha detto il Dg Anna Maria Minicucci, dando voce non solo alla comunità ospedaliera, ma a tutta la comunità nazionale.

Gioia e cautela da parte dei medici

Nel bollettino medico è stato riferito che la bimba «è stata portata a uno stato di sedazione non profonda e attualmente evidenzia una valida respirazione spontanea, supportata da ossigeno ad alti flussi, senza necessità di ventilazione meccanica». Nella giornata di ieri, è stato riferito ancora nel bollettino, «la bambina è stata sottoposta a broncoscopia sia a destra che a sinistra, così da permettere di liberare i bronchi da muchi e coaguli. La prognosi permane riservata». Il prossimo bollettino sarà diramato domani mattina, ma qualche dettaglio in più è stato rivelato da Minicucci. «Da questa giornata ci aspettiamo ancora qualche instabilità e vogliamo essere tranquilli», ha detto il Dg del Santobono, sottolineando la «massima serietà e competenza dei medici» e invitando alla calma, pur parlando di una «bella pagina per la sanità campana». «Nonostante il riserbo e la prudenza necessari ci faceva piacere dare questa bella notizia nello stesso giorno in cui è stato arrestato il presunto responsabile di questa vicenda, grazie al grande lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura», ha proseguito Minicucci, spiegando che nei prossimi giorni si terrà probabilmente una conferenza stampa «nella quale spiegheremo tutto quello che abbiamo fatto e, se vorranno, potranno essere presenti anche i genitori di Noemi, ai quali in questi giorni abbiamo garantito tranquillità e accoglienza, rispettando il silenzio dignitoso di tutta la famiglia della piccola». «Anche questo – ha concluso la dirigente – è per noi motivo di grande soddisfazione».

Meloni: «Che emozione, forza Noemi!»

I miglioramenti di Noemi hanno suscitato grande emozione anche nella politica. «Che emozione! Anche se ancora in prognosi riservata, la piccola Noemi si è svegliata e respira spontaneamente. Un abbraccio ai genitori e ai parenti della piccola. Forza Noemi!», ha scritto su Facebook, Giorgia Meloni, mentre il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha parlato su Twitter di «una splendida giornata per Napoli e per l’Italia». «Questa è la notizia più bella non solo per lei e la sua famiglia ma per tutta la città», è stato poi il commento del sindaco Luigi De Magistris.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi