Nasce Capitale Italia: partiti uniti per rilanciare Roma

giovedì 9 maggio 18:17 - di Redazione

Nasce Capitale Italia, centro di collaborazione competitiva tra tutti i partiti più rappresentativi del territorio che operano su Roma Capitale e nella Regione Lazio.
 «Un’iniziativa che mette al centro la Politica come luogo della decisione, attraverso un confronto innovativo e costruttivo per lo sviluppo della Capitale d’Italia», si legge nel comunicato stampa diffuso dall’organismo promotore dell’iniziativa, il Centro Economia Digitale.

Per Fratelli d’Italia ha aderito Rampelli

Aderiscono all’iniziativa Capitale Italia tutti i principali partiti rappresentativi del territorio, che operano su Roma Capitale e nella Regione Lazio: Energie per l’Italia (con Stefano Parisi), Forza Italia (con Antonio Tajani), Fratelli d’Italia (con Fabio Rampelli), Lega (Angelo Tripodi), M5s (Roberta Lombardi ed Enrico Stefano), Pd (Astorre e Morassut), +Europa (Riccardo Magi).  «Capitale Italia – prosegue la nota –  è il centro di confronto innovativo e costruttivo tra tutte le primarie forze politiche del territorio per attivare una moderna dinamica ‘coopetitiva’ (cooperativa e competitiva) a favore della crescita e della competitività della Capitale d’Italia, Roma. Capitale Italia si realizza attraverso il coinvolgimento dell’intero arco politico, rappresentativo del territorio, che opera su Roma Capitale e nella Regione Lazio».

Iniziativa nata con la collaborazione delle tre università statali

L’iniziativa è promossa dal Centro Economia Digitale, «realtà apartitica, neutrale e aperta, che non ha scopo di lucro e svolge attività di promozione e utilità sociale con la collaborazione scientifica delle tre università statali di Roma: Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre.
«Non si tratta di un superficiale invito al “mettersi insieme”, ma di una reale collaborazione sistemica, alta e lungimirante nel pieno rispetto e nella distinzione di ogni forza politica. Si tratta di accettare la sfida della modernità a tutela e promozione dei valori e dei legittimi interessi del proprio sistema territoriale attraverso la costruzione e condivisione di un’alta cultura di governo».

Capitale Italia: l’iniziativa del Centro economia digitale

«L’iniziativa Capitale Italia – ha dichiarato il presidente del Centro Economia Digitale, Rosario Cerra – si inserisce in un contesto di svariate proposte a supporto dell’esigenza del rilancio della nostra Capitale. Si differenzia dalle altre perché realizza una visione innovativa e sistemica che mette al centro la Politica come luogo della decisione e come luogo dei progetti strutturati. L’adesione da parte dei partiti più rappresentativi del territorio è la dimostrazione della chiara volontà della Politica di affrontare con il massimo impegno il futuro della Capitale d’Italia. La Capitale di un paese è l’immagine stessa del paese ed il suo principale snodo di persone, idee, merci e investimenti».

Il primo incontro plenario è previsto per inizio giugno. Sarà a disposizione uno staff qualificato a supporto dei lavori, gli ultimi studi e paper riguardanti la Capitale e altre città metropolitane mondiali e una serie di proposte neutre per avviare i lavori. I lavori successivi al primo incontro saranno conseguenti alle intese stabilite tra i partiti.  Il tavolo di lavoro è coordinato dal presidente del Centro eonomia digitale, Rosario Cerra.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza