Marcia per la vita, Fratelli d’Italia partecipa senza simboli di partito. Segui la diretta (video)

sabato 18 Maggio 14:57 - di Redazione


«Fratelli d’Italia, senza simboli di partito, con una propria delegazione di dirigenti partecipa alla IX edizione della Marcia per la vita, importante manifestazione che punta ad affermare e sensibilizzare tutti al rispetto e alla tutela dei valori della vita. Sfileremo dietro allo striscione “Dio, Patria e Famiglia” perché per FdI rappresentano valori da difendere ed esaltare e non certo di cui vergognarsi, come invece fa una sinistra sempre più al soldo del relativismo e schiava del mondialismo». Lo dichiarano i parlamentari di Fratelli d’Italia Isabella Rauti, Maria Teresa Bellucci e Federico Mollicone. «Come ribadito più volte da Giorgia Meloni, il diritto alla vita per noi rappresenta il primo dei diritti umani da tutelare, contro la cultura dello scarto e la deriva eutanasica in cui sta precipitando l’Occidente», concludono.

Nessuna bandiera di partito ma palloncini colorati e tanti slogan (“La vita è sacra dall’inizio alla fine: difendiamola”; “Basta genocidi silenziosi”; “Non uccidiamo il futuro”): in piazza della Repubblica, il popolo pro-life anche per la IX edizione sfila per ribadire “la sacralità della vita”. “Vite stroncate dall’egoismo”, dicono gli organizzatori dal palco snocciolando alcuni dati sugli aborti.  Tra i presenti anche il senatore della Lega Simone Pillon.

«Credi che i bambini non nati abbiano diritto alla vita? Unisciti alle migliaia di persone che oggi sfilano per le strade di Roma – si legge nel post su Facebook tradotto in diverse lingue – per difendere la cultura della vita. Aiutaci a salvare i bambini non nati e  firma la Dichiarazione Pro-Vita di EWTN. Accompagnaci in questa missione per fermare uno degli abusi verso i diritti umani più gravi che si siano visti nella storia recente».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica