Ma che aspetta Zingaretti a stracciare gli onorevoli aumenti proposti da Zanda?

domenica 5 maggio 11:37 - di Il Cavaliere Nero 😎

O ci sono o ci fanno. Mica si capisce perché il Pd stia ancora esitando sulla proposta Zanda di equiparare gli stipendi dei deputati nazionali a quelli degli europarlamentari. Che potrà anche essere la più bella del reame ma se è percepita come uno schiaffo al popolo non si capisce perché Zingaretti non la faccia ritirare.
Tre sono le risposte del Pd bla-bla

I bla-bla del Pd

1) È stata presentata prima che Zingaretti diventasse segretario. Bene. Il neosegretario chiama il neotesoriere del partito che ha nominato lui e gli dice “o la ritiri o ti caccio da amministratore dei soldi del Pd”.
2) E’ stata presentata a titolo personale da Zanda. Bene. Oltre alla posizione di cui sopra si chiede di votarla per bocciarla. Subito
3) Anche se è stata presentata noi non la voteremo. È una capriola senza eguali. Perché se resta in commissione – dove è stata assegnata – il rischio è che spunti fuori in attesa di tempi migliori per approvarla in gran segreto. Ed è controproducente mantenerla lì dopo che il giochino è stato denunciato.

La bomboniera europea

A volte sembra che se le cerchino. Il Pd, con questa sciocchezza incomprensibile, sembra voler dar fiato alla propaganda dei Cinquestelle che stanno sotterrando Zingaretti e compagnia proprio grazie alla proposta presentata da Zanda.
Tutto questo succede quando si è davvero fuori dalla realtà. È evidente che l’Europa viene vissuta come qualcosa che ci opprime e che il Parlamento Europeo come una bomboniera per pochi privilegiati. Come si fa a non capire che equiparare i deputati italiani a quelli di Strasburgo è anzitutto una follia comunicativa è complicato davvero da comprendere. Oltre che a rappresentare non certo la priorità per una politica che voglia essere seria.
Tanto più che sarà ben difficile poter approvare quella proposta. Il Pd perderà altri voti per una “battaglia che non potrà mai combattere”…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 7 maggio 2019

    E mica è scemo, hahha aaaaaah aaah, da scompisciarsi dalle risate

  • salvatore 6 maggio 2019

    ancora una volta se ne fregano del popolo sovrano

  • Lisetta 6 maggio 2019

    La poltrona e “il potere” inesistente … da alla testa… quello che interessa sono gli euro che incassano

  • In evidenza