Il M5S propone una legge sul conflitto d’interessi: sarà un boomerang contro Casaleggio?

lunedì 13 maggio 9:30 - di Marta Lima
BEPPE GRILLO E DAVIDE CASALEGGIO

L’obiettivo, come al solito, è colpire Salvini per interposta persona, Silvio Berlusconi, destinatario dei pensieri maliziosi dei grillini per la primta volta, guarda caso, impegnati sul terreno del conflitto di interessi. Una proposta di legge a firma Cinquestelle che prevede l’esclusione dalla vita pubblica, per chi dispone di patrimoni mobiliari e immobiliari oltre i 10 milioni di euro, anche all’estero, fatta eccezione per i titoli di Stato. E poi, regole stringenti contro magistrati e giornalisti, tetto massimo di due mandati – anche non consecutivi – esteso a tutti, e multe salate per chi non rispetta i criteri su incandidabilità e incompatibilità con le cariche ricoperte, sia per i singoli sia per i partiti che scelgono di candidarli, una legge per regolare le lobby ‎. Proposta che martedì – annuncia Luigi Di Maio – arriverà sul tavolo della commissione Affari costituzionali della Camera, presieduta dal M5S Giuseppe Brescia, e confluiranno probabilmente in un testo unico per essere poi calendarizzato.

E Salvini? Sente puzza di bruciato. “Non sono contrario in linea di principio, basta che non sia contro qualcuno o contro qualcosa basta che non sia contro qualcuno o contro qualcosa in particolare”, ha detto questa mattina ospite di Radio 24. “Vediamo la proposta dei 5 Stelle, fatemi leggere cosa c’è scritto – dice il ministro dell’Interno – è giusto limitare certe sovrapposizioni ma se mi si chiede se è un’emergenza nazionale, dico no. Ovunque mi chiedono di andare avanti con riduzione delle tasse e tagliare la burocrazia”.

Da Forza Italia Maurizio Gasparri fa notare che qualsiasi legge sul conflitto di interessi non potrà non avviare una discussione e riguardare dunque il gruppo Casaleggio, che si muove nell’ombra della politica grillina denotando proprio possibili questioni di trasparenza e di compatibilità dei ruolo svolti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi