Giorgia Meloni a Napoli: «FdI è pronto a governare per dare un futuro all’Italia»

domenica 19 Maggio 19:54 - di Corrado Vitale

«Votate Fratelli d’Italia perché Fratelli d’Italia è pronto  a governare.  Siamo fondamentali, ìnsieme con i conservatori europei, per una  nuova maggioranza in Europa e siamo gli unici, in italia, che possono permettere la nascita di un nuovo governo». Richiama con forza una svolta nel nostro Paese e in Europa, Giorgia Meloni, parlando di fronte  a una piazza festosa e stracolma, in chiusura della manifestazioe di FdI a Napoli che ha visto  la partecipazione di  oltre trentamila  persone.

In Europa un’altra maggioranza è possibile

Ha toccato molti temi la leader di FdI nel suo discorso, a partire naturalmente dall’Europa. “L’obiettivo di Fratelli d’Italia è  quello di costruire in Europa un’alleanza che vada dai popolari ai populisti”.  Secondo Meloni una nuova maggioranza possibile  va “dall’attuale Partito popolare europeo, che secondo me dovrà spostarsi più a destra, passando per la famiglia di Fratelli d’Italia, che è quella dei  conservatori e dei sovranisti, fino alla realtà che abbiamo visto ieri sul palco di Milano dei populisti di Salvini e Le Pen”

Mai un governo Draghi

La leader di FdI ha lanciato anche diverse frecciate a Forza Italia. “Votare per Tajani e FI significa votare per la Merkel e per Juncker. Ho sentito Berlusconi invocare un governo Draghi. Fratelli d’Italia non ci sta, Di tutto abbiamo bisogno meno che di un altro governo asservito alle banche”,

Sea Watch: se la Germania non la riconosce, è nave pirata

Dure poi le parole della Meloni sugli sbarchi.”Se la Germania non riconosce la Sea  Watch, allora la Sea Watch è una nave pirata. In tal caso, si fa  sbarcare l’equipaggio e la nave si affonda”. “Sono norme di diritto internazionale”, ha aggiunto Meloni chiedendo:”Perché se la Sea Watch è una nave tedesca, raccoglie immigrati clandestini nel Mediterraneo e pretende di portarli in Italia? Le norme di Dublino dicono che lo Stato responsabile è quello in cui avviene il passaggio illegale, se la nave è tedesca è la Germania che li deve giudicare, valutare e se ne deve occupare, se pretende di portarli in Italia allora ho un problema con la Germania, a meno che la Germania non mi dica che non riconosce quella bandiera”.

La prima casa non si tocca

“Occorre andare in Europa – dice ancora il presidente di FdI – a ribadire che la prima casa è sacra e non si può pignorare. L’ Ue dice che diamo poche  case ai rom .Le case popolari  noi le vogliamo dare ai disabili: i rom vadano a lavorare e  paghino l’affitto”.

L’emergenza demografica

Forte è inoltre il richiamo sull’emergenza nascite, “Il problema demografico è la grande minaccia dell’Europa, rischiamo di scomparire in poche generazioni. Questo governo non fa nulla per le famiglie: tutte le nostre proposte sono state respinte. Dall’altra parte parte  c’è l’alto tasso di natalità degli islamici, Erdogan l’ha capito e invita la sua gente a fare figli e invita anche a non votare per partiti  di destra, come il nostro, che vogliono difendere le radici cristiane della nostra civiltà”.

Difendere l’identità

“I sacerdoti del pensiero unico ci vogliono  togliere tutto: la nostra identità nazionale, familiare, di genere. Ce la  vogliono togliere perché, quando non avremo più identità, non sapremo difendere i nostri diritti e saremo una massa indistinta di consumatori, Rcordatevi chi siete quando andate votare, ricordate che cosa vi definisce”

Al Sud non serve la paghetta di Di Maio

Forte anche l’accento sui temi economici, “L’Italia è quella che continua a crescere  meno in Europa. Siamo stufi di vedere il nostro Paese in coda a tutto. Noi abbiamo una visione di politica economica diversa, nuova e coraggiosa, Abbiamo provato a dire a Di Maio che la povertà non la si sconfigge per decreto. L’unico modo è creare lavoro: abbattere la burocrazia, mettere le imprese in grado di assumere. Se volete aiutare le imprese, dovete abbassare le tasse.  Il Sud non chiede la paghetta di Di Maio , chiede lo sviluppo. Qui servono le infrastrutture di cittadinanza. Bisogna pensare in grande: le spese per investimento vanno scorporate dal rapporto deficit-pil”

Contro la camorra serve l’esercito

Dopo un commosso richiamo al caso della piccola Noemi, la Meloni ha pronunciato parole durissime sulla camorra.  “La camorra fa schifo. Lo Stato le deve dichiarare  guerra  una volta per tutte. Non basta la polizia, serve l’esercito. Vogliamo sconfiggere non solo le nostre mafie  ma anche quelle straniere, le stesse  di cui la sinistra non vuol sentir parlare, Castel Volturno è la capitale della mafia nigeriana”.

Fuori dal pantano M5S

Infine un messaggio  a Salvini, “Matteo salvati. Salviamo  l’italia dal pantano dei 5 Stelle. Siamo fondamentali, noi di FdI,  per costruire una nuova maggioranza in Europa e siamo gli  unici per un nuovo governo in italia. Noi abbiamo mille idee ma una sola parola. Vogliamo riportare in italia ricchezza,  felicità, sicurezza e orgoglio”,

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Carlo Cervini 20 Maggio 2019

    Da soli con la lega non si arriverà mai al 40/45% serve in ogni caso Forza Italia, quindi non si devono fare guerre fratricide. Purtroppo i social-catto-comunisti sono troppi in Italia e fanno sempre dei danni, bisogna sperare nella loro astensione; bisogna mobilitare invece la nostra che, dopo un anno di non politica, sta aumentando per il disgusto in maniera spaventosa.

  • dfh 19 Maggio 2019

    magari, piuttosto che il 5s …

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica