Migranti, la furia di Casarini contro chi chiude i porti: «Che voi siate maledetti»

mercoledì 10 aprile 15:36 - di Aldo Garcon

«Che siate maledetti, assassini». Luca Casarini vomita insulti contro chi chiude i porti ai migranti. Il tema è quello dei migranti, che vede l’ex capo dei centri sociali del Nord Est in prima fila con la Ong italiana Mediterranea Saving Humans. L’ex no global del G8 strumentalizza il caso del gommone in avaria al largo della Libia sollecitando un intervento immediato del governo italiano. La prima ong a intervenire, non appena Alarm Phone ha lanciato l’sos su Twitter, guarda caso è stata proprio Mediterranea Saving Humans. Che con un tweet «ha avvisato le autorità di Roma, Valletta e Tunisi» affinché intervengano a salvare i venti immigrati in balia del mare. Stando a quanto è stato riferito dalle persone che si trovano a bordo, infatti, il motore non funziona e la carretta, che sta imbarcando acqua ormai da alcune ore, è alla deriva in prossimità del confine libico-tunisino.«In questo momento uomini donne e bambini stanno affondando davanti alle coste della Libia – twitta Casarini – otto di loro sono già morti. Tutte le autorità sono informate da quattro ore di questa situazione. Nessuno risponde, compresa Roma». E così invece di attaccare i trafficanti di uomini, lancia una pesantissima invettiva contro il governo. Gli stessi toni di Casarini sono stati usati dalla Mediterranea Saving Humans. «Queste persone preferiscono affogare piuttosto che tornare nei lager – si legge su Twitter – i governi europei li stanno condannando a morte».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • enrico 11 aprile 2019

    povero uomo di merda!!!

  • NESTORE 10 aprile 2019

    Si dovrebbe prima vergognare Lui stesso, approfittatore dello
    stato.

  • In evidenza

    contatore di accessi