Gasparri: «Il M5S aveva annunciato la fine della povertà. Ora siamo alla vigilia di un tracollo»

lunedì 1 aprile 15:38 - di Federica Argento

L’economia italiana è in una fase di stallo.  I dati dell’Istat parlano chiaro. Ancora in rialzo il tasso di disoccupazione che dal 10,6% del 2018 crescerà al 12% nel 2029 e al 12,1% nel 2020.  Il quadro è nero, «L’Italia è con l’acqua alla gola», commenta il senatore Maurizio Gasparri i dati forniti dall’Istat: «La produzione cala, la disoccupazione cresce, il governo ha fatto annunci falsi e ottiene fallimenti veri. L’Italia è ormai con l’acqua alla gola. I dati dell’economia reale sono drammatici e siamo alla vigilia di un tracollo».

Gasparri: «Provvedimenti inutili»

Un quadro desolante e preoccuante, afferma il senatore di Forza Italia, siprattutto a fronte degli annunci e dei proclami di Lega e M5S: «Avevano annunciato la fine della povertà, della disoccupazione, numeri eccezionali per l’economia nel 2019 – aggiunge Gasparri nella sua analisi – e invece l’orizzonte per il nostro Paese è nero». È grave soprattutto che i rimedi siano peggiori dei guai, commenta Gasparri. «Si varano inutili provvedimenti assistenzialistici e si bloccano opere pubbliche e cantieri. L’ignoranza dei grillini sta creando seri danni all’Italia dai quali potrebbe essere difficile riprendersi. Altri non si rendano corresponsabili di questa situazione non più tollerabile e stacchino la spina a questo governo finché si è in tempo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • carla 2 aprile 2019

    Un provvedimento che toglie soldi ai pensionati! E come fanno i nonni ad aiutare nipoti e figli. E’ proprio sbagliato! Investite su scuola, infrastrutture ecc.!!;;

  • In evidenza

    contatore di accessi