Conte al Salone del Mobile rimproverato dalla custode (video)

martedì 9 aprile 14:23 - di Carlo Marini

Il diavolo sta nei dettagli. E nei dettagli sta anche la misura della popolarità di un leader politico. Per misurare quella di Giuseppe Conte può bastare il fuori programma avvenuto durante l’inaugurazione del Salone del mobile, a Rho.

Il premier stava visitando i padiglioni della Fiera del Mobile quando, incuriosito, si è intrattenuto nell’area dedicata a lampade e luci: in una sala si è avvicinato a una delicata lampada e l’ha toccata. Conte è stato rigorosamente redarguito dalla giovane custode: “Don’t touch, please”.

Evidentemente, la ragazza non ha riconosciuto il premier. A stemperare l’imbarazzo generale, come racconta la Repubblica, vi è stata una fragorosa risata dei presenti che hanno fatto notare alla zelante custode che stava parlando con il presidente del Consiglio.

Non è stato l’unico incidente diplomatico occorso al premier. Conte, arrivato ieri sera a Milano, ha inaugurato il Museo del design con due ore di ritardo a causa del protrarsi delle trattative con i risparmiatori truffati. L’attesa ha spazientito i visitatori che hanno dovuto aspettare il taglio del nastro da parte del presidente del Consilio per poter visitare il Museo. Alcune delle persone in attesa, vedendo il premier parlare con i giornalisti, hanno gridato: “Basta, vogliamo entrare”. E, con un paio di ore di ritardo, sono stati accontentati.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza