Sondaggio, finalmente anche Pagnoncelli proietta Fratelli d’Italia in Europa

sabato 2 marzo 10:14 - di Franco Bianchini

I risultati delle ultime regionali non sono solo espressione del territorio. Secondo il sondaggio Ipsos per il Corriere della Sera, infatti, oggi le intenzioni di voto a livello nazionale vanno nella stesso corso. La tendenza è chiara, con una robusta crescita del centrodestra che, complessivamente, consolida le posizioni. Sommando i risultati di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, la coalizione conquisterebbe il 48,5% dei consensi, distanziando tutti di parecchie lunghezze. Le cifre vedono ancora una volta un progresso della Lega, ormai vicina al 36%, mentre il M5S continua la sua caduta e si attesta al 21,2%, oltre quattro punti sotto la rilevazione di circa un mese fa. Una vera e propria emorragia se si considera che alle politiche ottenne il 32,7%. Una fetta di consensi pentastellati diventano bottino per Salvini e questo finirà per creare nuovi imbarazzi e nuovi malumori nei Cinquestelle.
Analizzando i dati, Forza Italia conferma i propri risultati, collocandosi all’8,6%, mentre Fratelli d’Italia – per la prima volta Nando Pagnoncelli si allinea a tutti i sondaggi e attribuisce il quorum al partito di Giorgia Meloni – è dato al 4 per cento, in costante crescita da settembre. Liberi e Uguali invece è molto lontano dalla soglia di sbarramento con un 2,4 per cento inferiore di un punto rispetto ai risultati delle politiche. Ci sono segnali di una piccola ripresa del Pd, che sale al 18,5% (+2,4% rispetto a inizio febbraio) e torna ai valori di fine anno, grazie anche al traino della campagna per le primarie che, per quanto non particolarmente mobilitante, contribuisce a rinsaldare gli elettori vicini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi