“Orgogliosi di Giorgia e dell’Italia”: migliaia di like e di commenti sui social per la diretta da Washington

domenica 3 marzo 11:45 - di Redazione

Successo per il discorso di Giorgia Meloni, unica politica italiana invitata alla più grande manifestazione dei conservatori americani, la Conservative Political Action Conference, dove in precedenza era intervenuto il presidente americano Donald Trump. E successo anche per la diretta sui social del discorso della leader di Fratelli d’Italia, che è stata applaudita e apprezzata dalla platea americana. Migliaia i like e i commenti alla diretta dei sostenitori della giovne leader italiana. Oltre ai commenti entusiastici dei supporter della Meloni, gli ascoltatori hanno rilevato il buon inglese con cui la Meloni ha pronunciato l’intero discorso: “Si vede che non h astudiato l’inglese con gli stessi insegnanti di Matteo Renzi”, dice ironicamente Giuseppe Mazzù, mentre Umberto Bovesecco ha messo l’accento sulla statura di leader mondiale di Giorgia Meloni. Da parte sua Francesco Varriale apprezza così: “Giorgia porta in alto la Nostra Italia distrutta dall’euro dell’imperatrice Merkel che ha sterminato la Grecia, adoperiamoci tutti i Sovranisti veri”, e torna l’ironia nell’intervento di Massimo Bako Ianni che teme che non la faranno mai premier “perché parla troppo bene l’inglese…”. Diversi ascoltatori, come Giuseppe Bifano e Fiorenza Bori ad esempio, precisano di non appartenere a Fratelli dìItalia, ma ammettono di ammirarla ugualmente. Roberto Murroni invia a GIorgia Meloni il saluto dei pastori sardi mentre Edoardo Di Felice quello dei pastori abruzzesi, ma da tutti gli interventi traspare chiaro l’orgoglio per una leader italiana invitata a parlare a Washington, così come un sentimento comune agli interventi è quella della rivincita italiana verso coloro che nella stessa Ue ci hanno umiliato e irriso per anni: lo dice Alessandro Massa: “Brava, cantagliene quattro a ste m…. francesi e tedesche”.  Da tutti i commenti emerge principalmente l’orgoglio non solo di essere italiani quanto di essere rappresentati da Giorgia Meloni, che porta  negli States la rappresentazione dei sovranisti italiani e la lotta di coloro che non si arrendono per costruire un’Europa diversa. “Meloni e Salvini al potere”, auspica Dario Mojentale, e Silvana Margiotta la definisce una degna rappresentante dell’Italia. I commenti sono in stragrande maggioranza di segno positivo, anche se ogni tanto c’è qualche critica e persino qualche insulto, ma la cosa bella è che ogni commento negativo è subissato e rintuzzato da risposte in difesa della Meloni. Scorrendo le migliaia di commenti, sembra proprio che Giorgia Meloni abbia fatto una bellissima figura dalle rive del Potomac, lo storico fiume di Washington che dette il suo nome all’armata unionista durante la guerra civile americana. In chiusura il commento di ROberto Mozzi, che ricorre a una grande citazione di una grande artista (italiana): “Sei grande grande grande..come te sei grande solamente tu. Orgogliosi del nostro Presidente, Orgoglio della destra Italiana”, commento seguito da bandiere tricolori. Nulla da dire: Giorgia Meloni ha sfondato, e non solo tra i suoi fan.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il patriota 4 marzo 2019

    Dietro la modesta percentuale di voti del suo partito ci sono i milioni di italiani che la pensano come lei, che vedono in lei la degna rappresentante dell’orgoglio italiano. Lei e Salvini rappresentano la destra italiana in grado di dare una svolta seria e durevole alla nostra politica. Brava Giorgia, ho ammirato la sicurezza e la scioltezza del tuo inglese.

    • Francesco Storace 4 marzo 2019

      e alle europee vedrai la crescita

  • Silvia Toresi 4 marzo 2019

    Complimenti On. Meloni!!!!

  • contetadino 3 marzo 2019

    Sei una Grande Donna!

  • Andrea De Benedetti 3 marzo 2019

    Avendo la doppia cittadinanza mi interesso anche della politica italiana. Io vivo in Michigan da 23 anni e da sempre mi considero un conservatore..Goldwater e Prezzolini
    sono i miei punti di riferimento.
    Non mi piace il fascismo

    ma questa volta voterei senza esitare la signora Giorgia Meloni anche se nel simbolo del suo partito c`e` la Fiamma del MSI che non mi convince. Il passato e` importante ma il presente e il futuro sono piu` importanti

  • Roberto Piciché 3 marzo 2019

    Grande Giorgia! Non starò qui a tessere le lodi del tuo discorso e del tuo pensiero politico, sarebbe superfluo. Voglio invece ringraziarti per aver dimostrato di valere anche come persona. Forse pochi hanno notato la tua educazione ed il tuo savoir faire nell’intervista durante il convegno. Quante rappresentanti della sinistra, spesso avvezze ad urlare ritenendolo un corretto, vincente, modo espressivo, avrebbero avuto il buon gusto di esprimersi durante l’intervista come hai fatto tu mantenendo un tono di voce basso per non disturbare l’uditorio? Grande anche in questo Giorgia! Vai avanti ti seguiamo.

  • In evidenza