Occorre una mozione di sfiducia a tutto il governo, non ai singoli ministri

giovedì 21 marzo 16:45 - di Ignazio La Russa

Solo grazie al “soccorso tricolore” Matteo Salvini ha visto riconosciuta la correttezza del suo operato nella vicenda della nave Diciotti. Decisivi sono stati i ‘voti Tricolori’ di Fratelli d’Italia e FI che hanno fatto superare il quorum necessario di 161 voti che grillini e leghisti da soli non avrebbero raggiunto. Noi non ci aspettiamo ringraziamenti perché abbiamo votato convintamente ma da questa votazione il governo dovrebbe trarre la logica conseguenza: la maggioranza non ha più i numeri per governare. Anche oggi, nella votazione sulla sfiducia al ministro Toninelli, è rimasta sotto la soglia (stavolta non obbligatoria ma significativa) dei 161 voti, cioè della maggioranza degli aventi diritto al voto. Proporrò a Giorgia Meloni e a Fratelli d’Italia di valutare l’ipotesi di predisporre una mozione di sfiducia non ad un singolo ministro ma a tutto il governo, ormai in disaccordo su tutto e senza i numeri per governare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza