La Boldrini va al congresso delle toghe rosse e spara: «Il governo vuole il caos sull’immigrazione»

venerdì 1 marzo 18:14 - di Mariano Folgori

Sul tema dell’immigrazione ”il governo vuole il caos, incoraggia il degrado perché serve a dimostrare che la convivenza civile non è possibile”. Ad attaccare a testa bassa  le politiche del governo è l’ex presidente della Camera e deputato di Leu, Laura Boldrini, intervenuta al congresso di Magistratura democratica. In questo ambito ”la fake news la fanno da padrone – ha sottolineato – Io sono stata presentata come colei che è responsabile dei crimini commessi dai migranti. Io con i criminali non ho niente a che fare, ma questa è la narrazione salviniana, una caricatura, la delegittimazione che si usa per far fuori l’avversario, una tecnica usata dai regimi”.

Gli ultimi applausi per la Boldrini

Normale, dal suo punto di vista, che la Boldrini si esprima in termini così esaseprati nei confronti di Salvini e del governo. Le toghe rosse cistituiscino del resto l’ultimo ridotto, insieme con i centri sociali, dell’ideologismo di sinistra in Italia, E poco importa se gli uni sono servitori della legge e gli altri sono invece gente dedita all’illegalità, Alla fine, i si incontrano tutti nell’odio contro qualsiaso cosa odori di destra. E solo llì la Boldrini risce a raccogliere gli ultimi appalusi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi