I danni collaterali di Saviano: studenti distruggono la scuola urlando slogan dei loro eroi di Gomorra (video)

mercoledì 13 marzo 18:31 - di Leo Malaspina

Il mito di “Gomorra” e dei baby camorristi esaltati dalle fiction tratte dai romanzi di Roberto Saviano crea effetti collaterali devastanti, soprattutto sui ragazzini. Lo dimostra l’ennesimo esempio di emulazione dei “gomorroidi” che una telecamera ha ripreso in una scuola media della provincia di Napoli, Acerra, dove alcuni alunni della scuola media Ferrajolo-Giancarlo Siani (il giornalista napoletano ucciso dalla camorra) si sono filmati con i cellulari mentre distruggevano l’aula magna dell’istituto. Il sottofondo è di urla e slogan del film e della fiction Gomorra, con le frasi dei loro “miti” camorristi. “Sono il numero 1”, “Stanno arrivando le guardie”. Il video è tratto dal canale Youtube del quotidiano “Il Roma”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • carla 14 marzo 2019

    Sempre contraria alle idee e scritti di Saviano. NON MI PIACE!!! Ed ecco gli emulatori!

    • Francesco Storace 14 marzo 2019

      esatto

    In evidenza

    contatore di accessi