Fabrizio Corona di nuovo in galera: prelevato a casa dai carabinieri

lunedì 25 marzo 15:03 - di Redazione

Il magistrato di sorveglianza Simone Luerti che ha sospeso l’affidamento terapeutico che, nel febbraio dello scorso anno, aveva consentito a Fabrizio Corona di uscire dal carcere di San Vittore.

Corona è stato prelevato oggi pomeriggio da carabinieri della Compagnia di Milano e riportato in prigione. La scelta di sospendere il regime di affidamento terapeutico a cui Corona era sottoposto sarebbe stata presa dal magistrato per via delle numerose violazioni che il re dei paparazzi ha compiuto. Corona ha infranto le numerose restrizioni che doveva rispettare. Più volte negli scorsi mesi la procura generale aveva chiesto che Corona tornasse in carcere, ma il tribunale di Sorveglianza aveva finora sempre respinto le richieste.

Contattato al telefono dal sito Fanpage uno degli avvocati di Corona, Ivano Chiesa, ha confermato che il suo assistito è tornato in carcere anche se non è a conoscenza di ulteriori dettagli: «Si tratterebbe di una sospensione dell’affidamento terapeutico, dunque di un provvedimento provvisorio», ha affermato il legale. Corona dovrebbe trovarsi ora nel penitenziario di San Vittore, lo stesso da cui era uscito a febbraio dello scorso anno: «Nei provvedimenti di sospensione la legge prevede che si venga portati nel carcere più vicino a casa, che nel caso di Fabrizio è San Vittore», ha spiegato il legale.

Fabrizio Corona torna a San Vittore

Nei giorni scorsi Corona aveva ricevuto lo sfratto dalla casa di via De Cristoforis, zona della movida milanese, che gli è stata confiscata quasi un anno fa dalla Sezione misure di prevenzione del Tribunale milanese. L’avviso di sfratto dell’Agenzia del Demanio è negli atti del Tribunale di Sorveglianza, che qualche mese fa ha confermato l’affidamento terapeutico per Corona con dimora nella casa già confiscata, e della Procura generale che con l’Avvocato generale Nunzia Gatto ha chiesto di recente ancora la revoca dell’affidamento.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 25 marzo 2019

    … a meno che non abbia avuto nostalgia di qualche suo amichetto, può succedere eh!

  • Giuseppe Tolu 25 marzo 2019

    Le chiavi, bisogna far sparire le chiavi, e per sempre

  • In evidenza