Condannato per omicidio nel suo Paese, si nascondeva in Italia: arrestato pakistano

lunedì 18 marzo 13:51 - di Redazione
polizia milano roncola

Era ricercato dalle autorità del suo Paese per omicidio, Farooq Abdul, 41 anni, pakistano, pregiudicato, che è stato rintracciato e arrestato da agenti della Squadra Mobile della Questura di Foggia. Il provvedimento di cattura nei suoi confronti era stato emesso dall’Autorità giurisdizionale pakistana a luglio del 2014, a seguito della condanna per l’omicidio volontario di un connazionale avvenuto in Pakistan il 12 aprile 2014 con colpi d’arma da fuoco.

Sfuggito ai controlli grazie ai nomi falsi

Sfuggito alle ricerche delle autorità estere attraverso l’utilizzo di numerosi soprannomi, l’uomo è riuscito a rifugiarsi nel territorio italiano. Dopo alcune attività investigative, la Polizia di Stato lo ha individuato nella città di Foggia. Incrociando le informazioni acquisite, gli agenti della Squadra mobile hanno individuato la casa del ricercato e i luoghi che frequentava abitualmente, riuscendo poi ad arrestarlo.

L’operazione che ha portato all’arresto del pakistano

Dopo una serie di appostamenti il pakistano è stato bloccato in una abitazione nei pressi della Stazione. «L’operazione di polizia – si sottolinea dalla Questura – è stata resa possibile anche grazie alla totale mappatura e controllo del territorio che la Polizia di Stato garantisce da tempo su tutta la provincia e alla capacità di intercettare e individuare tempestivamente elementi pericolosi».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi