Alba Parietti a sorpresa: sì alle cooperative tra prostitute. «Togliamole dalle strade»

mercoledì 6 marzo 18:00 - di Carmine Crocco

Alba Parietti a sorpresa. La show girl “progressista” è favorevole a un cambiamento delle regole sulla prostituzione, che di fatto renderebbe legale il mestiere più antico del mondo   “Mi pare importante la sentenza della Consulta -dice la   Parietti-  ma io credo che bisognerebbe ragionare sulla proposta che già molti anni fa fece Carla Corso, che aveva dato vita al Comitato per i diritti civili delle prostitute: lei diceva che togliendo le prostitute dalla strada e dall’anonimato, consentendogli di rendersi autonome e di cooperare in strutture chiuse, ci sarebbe stato un maggiore controllo dal punto di vista sanitario e si sarebbe potuto combattere meglio lo sfruttamento e le mafie che ci sono dietro».

Senza paraocchi né ideologismi

“Su questo- conclude la Parietti-  si dovrebbe riflettere. Insomma il problema è delicato e complesso ma non si risolve negandolo”. Ricordiamo che la Corte Costituzionale ha dichiarato “non fondate” le questioni di legittimità costituzionale riguardanti il reclutamento e il favoreggiamento della prostituzione, puniti dalla legge Merlin. L’opinine di Alba Parietti, che pure continua a dichiararsi di sinistra  ,scontenterà molti vip  della sua parte politica, i quali cinsiderano  considernao tutte le questioni legati alla legge Merlin una sorta di tabù. La show girl dimostra invece che il delicato tema della prosttuzione può e deve essere affrontato senza paraocchi  né ideologismi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi