Al campo Rom: “Bravo Salvini. Prenderò 1800 euro al mese di reddito di cittadinanza” (Video)

sabato 30 marzo 6:00 - di Francesco Storace

Che dire, fa un certo effetto. Ti chiamano i militanti di Fratelli d’Italia di Torino, ti portano al campo Rom di via Germagnano. Senti pronunciare le parole “Bravo Salvini” e pensi che siano i cittadini della zona, infuriati per la presenza nomade, ormai un emblema delle periferie metropolitane. Macché, sono loro, i Rom. Ti giri e osservi gli sguardi perplessi di Augusta Montaruli, deputata, Maurizio Marrone – che corre per la regione – Fabrizio Bertot, candidato in Europa. E chiedi ancora.

L’ok dell’Inps sul telefonino

Come sarebbe a dire “Bravo Salvini?”. Certo, fa la slava o chissà di dove. “Prenderò 1800 euro al mese col reddito di cittadinanza”. Pelle d’oca e sudore freddo. Vabbè, ci sta prendendo in giro. Ma ti pare che uno arriva fino quassù per essere sfottuto dalla zingarella. Tutto vero, invece, perché arriva un suo compagno, un suo fratello, un suo amico, che quasi ti sfida. “Non ci credi? Aspetta”. E corre ad una delle casette che ospitano circa duecento abitanti del campo – il numero lo dicono loro – e torna con un telefonino. C’è un messaggio, rivolto alla ragazza, mandato dall’Inps. “La sua domanda è stata accettata”. Con tanto di protocollo. E a tutti quelli che l’hanno presentata da queste parti. Dal campo.

Accanto c’è una ragazza disoccupata. Ma è italiana. Nel senso che vive a casa sua, che in questo momento maledice. Perché quella casa le impedisce il sussidio di Stato. Ma papà non poteva comprare una roulotte?

Padroni a casa nostra lo dicono loro

Eccoci, padroni in casa nostra, ma lo dicono loro, e sono sempre di più a raccogliere dalle nostre tasse miliardi di euro da destinare a chi non ha mai versato alcun contributo per avere sostegno.

Non facciamo la domanda finale, per risparmiarci di venire pure mandati a quel paese. Ma ve l’hanno detto che il reddito di cittadinanza servirà ad orientarvi al lavoro? Ma capiscono ugualmente che ce l’abbiamo stampata in fronte e rispondono lo stesso: “E chi ce lo fa fare di andare a lavorare…”. Va a finire che la parolaccia la diciamo noi.

Altro che “bravo Salvini”. Siamo venuti qui perché avevamo letto di questa storia e non ci volevamo credere. Ma è proprio così. Alla fine il reddito di cittadinanza diventerà una misura per aiutare i Rom e non i figli nostri. Di noi, intendiamo, che paghiamo le tasse per mantenere la baracca.

Chissà se Matteo se ne rende conto. Chissà se vedrà il video del Secolo d’Italia, lui che ama i social e le dirette su Facebook. La storia che documentiamo è così come la raccontiamo e la giudichiamo una vergogna, la miseria che è sbattuta in faccia ai disoccupati delle nostre famiglie, ai giovani che preferiscono andare a fare i pizzaioli a Londra anziché restare in una Patria che li dimentica.

Diffondete l’articolo, fate vedere il video, indignatevi assieme a noi. Siamo andati a farci bastonare in Europa, ci hanno fatto indebitare con la manovra economica, tutto per dare il reddito di cittadinanza a chi vive nei campi Rom. Se quei soldi li avessimo impegnati per creare lavoro, loro, la domanda, non l’avrebbero fatta…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Renato Meduri 1 aprile 2019

    Mi sembra l’ora, anzi già è troppo tardi, che Salvini lasci la compagnia scomoda e suqlificante dei pentastellati, analfabeti e sfaccendati pericolosissimi per le sorti d’Italia.Renato

  • max 31 marzo 2019

    ma dove c’e’e scritto “La sua domanda è stata accettata???
    sentite o fate finta di sentire il messaggio ??
    quel messaggio lo han inviato a migliaia di persone dove dice la sua domanda di reddito di cittadinanza e stata (ricevuta) se sentite bene il video lo dice anche quello in giacca e cravatta (ricevutaa) e non accettata risentite l audio
    poi mi han detto che mi danno 1800 euro al mese solo a me(hahahahaah)
    se volete scrivere siete libero di farlo ci mancherebbe ma almeno riportate le cose giuste

    • Francesco Storace 4 maggio 2019

      riportiamo quello che sentiamo

  • eddie.adofol 31 marzo 2019

    la colpa non è di SALVINI ma è di quel DI MAIO che pensa di aiutare i napoletani che purtroppo sono in maggioranza INDIGENI ROM solo a sentire la loro parlata capisci subito che non sono VERI ITALIANI VERACI. Povera ITALIA che fine ha FATTO da quando ha governato MONTI e la sinistra INDIGENA, questa ITALIA è diventata la FOGNA dell’EUROPA come BOCCACCIO 70 o Decamerone che sono film anni 70 sporchi e depravati. PRIMA gli ITALIANI VERACI poi gli INDIGENI Cattocomunisti FUORI TUTTI I CLANDESTINI dal NOSTRO PAESE.

  • CARLO GRAGNOLI 30 marzo 2019

    Grazie ai 5 stelle abbiamo ottenuto questo risultato; ma Salvini non se ne accorge?
    Preeferisco scappare da questa nazione. Una volta ero orgoglioso di essere italiano. Oggi mi vergogno!

  • Giacomo Puliatti 30 marzo 2019

    Alle prossime elzioni tutti quelli della mia famiglia e tutti quelli che conosco non voteranno per il M5S e Lega. Hanno combinato tantissimi danni in appena un anno del loro mandato e chissà che altro combineranno in quelli a venire. Mi sembra una squadra di ragazzacci di strada, queli che sporcano i muri con i colori spray che rompono le bottiglie di birra in mezzo alla strada che molestano le donne o che sfottono i vecchietti. Questo, loro sicuramente lo sanno fare bene ma di politica, non capiscono un accidente e stanno per mandare in bancarotta tutto il Paese.Hanno fatto la loro campagna elettorale elargendo denano a destra e a manca tanto, a loro… che gliene frega! chi paga è solo il fesso e vi posso dire che di fessi, ce ne sono a milioni. Sapete che hanno fatto sotto banco? Hanno aumentato le sigarenne e a me hanno ridotto la pensione e questo perchè? Per farsi belli davanti alle tv e ai creduloni e sicuramente chissà che cosa ci dobbiamo aspettare!! MA NON C’E’ NESSUNO CHE PUO’ PRENDERLI A CALCI NEL CULO?

  • Salvatore 30 marzo 2019

    Purtroppo gli italiani, presi dalla disperazione della disoccupazione dei propri figli, hanno votato in massa questi ciarlatani, stupidi, dementi, ignoranti, incompetenti su tutto, traditori (nel caso della LEGA che ha tradito tutti i principi fondamentali da cui era nata e soprattutto i ceti produttivi del Nord, Tav…).
    Ma io sono fiducioso perchè la realtà dei conti pubblici (PIL=0, DEF e manovra correttiva necessaria) porterà questi stupidi dementi racconta balle e quel pallone gonfiato autarchico/autoritario, a spiegare al popolo che le promesse folli non potranno essere mantenute, certo sarà colpa dell’Europa, dell’America, della Cina… del sole o della luna storta, o delle maree…. Ma alla fine spero che gli italiano seppur con il tempo, capiranno di essere stati presi in giro, traditi e usati solo per accrescere il potere di questi ebeti.

  • Paolo 30 marzo 2019

    Ma se il massimo del reddito di cittadinanza è di 800 euro al mese, perché sta qua deve prendere più del doppio ?

  • 30 marzo 2019

    Questo è il risultato voluto dall’attuale governo e principalmente dai 5S.
    Gli italiani bisognosi,invece,continueranno a prenderlo in quel posto.

  • Silvia Toresi 30 marzo 2019

    Assurdo!!!!!!

  • Laura52 30 marzo 2019

    È INDECENTE!!! Cornuti e mazziati! Salvini ha accettato questo provvedimento voluto da M5S! Mi auguro che chi dovrà rinunciare al reddito di cittadinanza perchè lo prende la nomade, abbia votato M5S

  • In evidenza

    contatore di accessi