Sardegna, trionfa il centrodestra: sfiorato il 50%. Crescono FdI e Lega

lunedì 25 febbraio 20:46 - di Mariano Folgori

Sardegna, trionfa il centrodestra: mentre arrivano gli ultimi risultati  dai seggi, il candidato della coalizione  Christian Solinas continua a oscillare tra il 47 e il 48 % sfiorando il 50. È un dato clamoroso, un dato che sconfessa gli exit poll di ieri sera, secondo i quali ci sarebbe stato un “testa a testa” tra il candidato di centrodestra e quello di centrosinistra. Invece i dati reali attribuiscono a Massimo Zedda il 33% , circa 15 punti sotto il suo competitore.  I risultati confermano anche la rovinosa caduta del M6S: il candidato pentastellato, Francesco Desogus veleggia intorno a un imbarazzante 11%.

Meloni: «FdI è il partito che in proporzione cresce di più»

Notevole la sddisfazione  esprssa ai vertici del centrdestra. «Dopo l’Abruzzo – afferma Giorgia Meloni – siamo al governo anche in Sardegna. Fratelli d’Italia è uno dei due soli partiti che crescono, in proporzione quello che cresce di più. Passo Avanti Saremo all’altezza di questo affetto dei sardi continuando a batterci per i diritti dell’isola.

Salvini: «La sesta vittoria contro la sinistra»

Soddisfazione espressa anche da Matteo Salvini. Pure la Lega cresce  «Mi accontento della sesta vittoria contro la sinistra”. Il ministro dell’Interno lo dice a margine di un convegno alla Luiss. «Oggi c’è da festeggiare una pagina nuova per la Sardegna».  E a livello nazionale? «Per me non cambia nulla, non è a rischio l’alleanza di governo», risponde Salvini.

Berlusconi: «Gli italiani continuano ad aprire gli occhi»

«Dunque tutto bene: gli italiani continuano ad aprire gli occhi».  Questo il commento di Silvio Berlusconi affidato a una lunga nota diffusa da FI . «Desidero congratularmi con Christian Solinas -scrive il Cav- e con tutti gli eletti di Forza Italia e del centro-destra. A tutti loro voglio ribadire che sarò vicino al nuovo governo regionale per garantire la realizzazione concreta del nostro programma»

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi