Prima notte in ospedale, Bossi non è in pericolo di vita. Il figlio: «Papà è un guerriero»

venerdì 15 febbraio 9:53 - di Stefania Campitelli

Prima notte in ospedale per Umberto Bossi, ricoverato in rianimazione all’ospedale diCircolo di Varese, per un trauma cranicoIl 77enne fondatore della Lega giovedì pomeriggio è stato colpito da un malore nella sua abitazione di Gemonio ed è caduto, battendo la testa. Portato in ospedale a Varese con l’elisoccorso, Bossi è stato sottoposto a una serie di esami, dai quali non è emersa la presenza di emorragie. Al fianco del senatur ci sono la moglie e i quattro figli, che hanno chiesto il più stretto riserbo sulle sue condizioni. Questa mattina Bossi sarà sottoposto a nuovi esami e alle 12 sarà diffuso un bollettino medico da parte dell’ospedale. «Papà come sempre è un guerriero», ha detto all’AdnKronos, il figlio del fondatore della Lega, Renzo Bossi, sottolinea che lui e la sua famiglia, in questo momento difficile «stanno sentendo la vicinanza di molte persone, che vogliamo ringraziare». «Siamo in attesa dei prossimi esami, dopo la caduta di ieri in casa che gli ha procurato un trauma cranico» aggiunge Renzo Bossi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi