Massimo Giorgetti sceglie FdI. Meloni: «Sempre più adesioni al nostro progetto» (video)

martedì 5 febbraio 14:33 - di Desiree Ragazzi

Massimo Giorgetti, vicepresidente del Consiglio regionale in Veneto aderisce a Fratelli d’Italia. La sua adesione è stata ufficializzata in conferenza stampa a Venezia da Giorgia Meloni. «Noi abbiamo lanciato lo scorso settembre un appello a rifondare il centrodestra, a dare vita a un secondo grande movimento all’interno dell’area del centrodestra, che io definisco sovranista e conservatore, nel senso di difendere l’interesse nazionale italiano e i valori che hanno fondato la nostra civiltà – ha detto il presidente di FdI – Stiamo ricevendo su tutto il territorio nazionale importantissime adesioni, particolarmente qui in Veneto dove oggi l’adesione di Massimo Giorgetti, cioè di una persona che sicuramente torna a casa per la sua storia ma che ha qui un enorme radicamento, una grande storia politica, una persona che ha avuto tante responsabilità e tante competenze, ancora oggi consigliere regionale, ed è per noi elemento di particolare orgoglio». E poi ancora: «Ed è un po’ il calcio d’inizio della seconda fase di Fratelli d’Italia qui in Veneto. Affidiamo proprio a Massimo Giorgetti la responsabilità di cercare di avvicinare tanti altri mondi, tante altre realtà che guardano a noi con interesse, che con noi vogliono difendere gli interessi di chi produce, dei mondi anche un po’ abbandonati dalle politiche di questo governo e crediamo di poter fare un risultato davvero molto importante nelle prossime elezioni europee».  Giorgetti, dal canto suo, ha spiegato le motivazioni che lo hanno spinto ad aderire a FdI. ««Tutti voi sapete – ha detto – che la politica fino ad oggi non è riuscita a dare una risposta a quella che è la richiesta degli italian. Richiesta che si è manifestata nelle ultime elezioni politiche. Giorgia Meloni da alcuni mesi ha espresso la volontà di costituire attorno a FdI un’offerta politica che sappia  interpretare quello che oggi la Lega da sola e le altre forze del centrodestra non riescono a fare. Aderisco a un progetto che vuole creare le condizioni di coinvolgere sempre più persone e più amministratori su una proposta nuova».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mauro Collavini 6 febbraio 2019

    IL FIGLIOL PRODIGO TORNA A CASA. SPERIAMO LO SEGUANO ANCHE LUCA BAIONA E TANTI ALTRI DELLA VECCHIA DESTRA VERONESE. PURTROPPO IL MIGLIORE SE NE E’ ANDATO TANTI ANNI FA TORNANDO DA VICENZA. IL SAPERLO MI FA TORNARE INDIETRO DI OLTRE 40 ANNI QUANDO NEL FDG SI FACEVA MURO CONTRO IL DILAGARE DELLA SINISTRA DELLA DROGA ETC. A VERONA.