Lo psicodramma giallo-verde sull’Inps è finito: Tridico commissario, Verbaro vice

mercoledì 20 febbraio 18:25 - di Lucio Meo

Pasquale Tridico commissario Inps, Francesco Verbaro subcommissario “al 99%”. Pronti, in seconda battuta, ad assumere la governance dell’Istituto di previdenza, il primo in qualità di presidente e il secondo di vice. Sarebbe questo l’accordo raggiunto da M5S e Lega sull’Inps e che già domani dovrebbe approdare in Cdm. Per la successione a Tito Boeri, il cui mandato è scaduto lo scorso sabato, lo schema adottato – dopo l’accordo raggiunto in queste ore tra M5S e Lega dopo giorni di trattative- lo schema è quello di due uomini vicini alle due forze di maggioraza.  Nodo ancora da sciogliere per il ruolo di direttore generale, che secondo gli ultimi rumors dovrebbe essere appannaggio di Mauro Nori,  nome dato in quota Lega.
Tridico è un fedelissimo di Di Maio, che lo aveva indicato come suo candidato ministro del Lavoro nella squadra di governo presentata prima delle politiche del 4 marzo. Docente di Politica economica all’Università di Roma Tre, nato il 21 settembre del 1975 a Scala Coeli, un piccolo comune in provincia di Cosenza, è il super consulente di Luigi Di Maio sul reddito di cittadinanza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi