Legnano, gang di extracomunitari massacra un ragazzino e gli ruba pure le scarpe

mercoledì 13 febbraio 13:44 - di Leo Malaspina

Lo hanno costretto a scendere dal bus, a seguirli in un boschetto, poi lo hanno picchiato in tre, forse in quattro, lo hanno costretto a spogliarsi della felpa di marca e delle scarpe griffate, le hanno portate via lasciandolo solo con i pantaloni, all’interno del quale il ragazzino 14enne, vittima della gang di extracomunitari, aveva nascosto il suo telefonino, con il quale ha chiamato il padre. I carabinieri di Legnano indagano sulla rapina messa a segno nel quartiere Mazzafame, a Lecco, dove lo studente era sceso in compagnia dei suoi aguzzini. Secondo quanto racconta il quotidiano Il Giorno, gli inquirenti “stanno scandagliando una dopo l’altra le telecamere di videosorveglianza della zona dove sarebbe avvenuto il fatto, alla ricerca di frame che possano metterli sulle tracce dei malviventi rapinatori e al ragazzo per ora non sono state mostrate foto segnaletiche del branco, formato da tre ragazzi di colore, probabilmente extracomunitari, e da un italiano”.

L’allarme sicurezza, anche nei comuni milanesi tra Lecco e Legnano, si fa sempre più stringente perché quello accaduto è solo l’ultimo di tanti altri espisodi accaduti con vittime ragazzi minorenni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi