La Lega rivoluziona il fisco: via gli 80 euro di Renzi e in arrivo sconti Irpef

mercoledì 13 febbraio 13:18 - di Aldo Garcon

La Lega prepara la rivoluzione del fisco. La riforma, come anticipa il Tempo, sta prendendo forma in una chat su Whatsapp intitolata “Tavolo dell’economia” alla quale partecipano tutti gli uomini del Carroccio che si dedicano a materie economiche: tra questi ci sono Giancarlo Giorgetti, Massimo Garavaglia, Massimo Bitonci e Claudio Durigon. Dopo la il successo elettorale in Abruzzo, Matteo Salvini adesso punta tutto sul fisco e sugli investimenti. Secondo il Tempo, ci sarebbero già alcuni indirizzi di fondo sulla riforma.

Fisco, cosa cambia

In primis, la conferma delle indiscrezioni circolate già alla fine della scorsa estate sulla soppressione del bonus Renzi, e cioè gli 80 euro aggiuntivi garantiti ai redditi da lavoro fino a 24.600 euro all’anno. Le risorse che saranno recuperate sarebbero impiegate per abbassare la prima aliquota Irpef, attualmente al 23% e applicata alla fascia salariale fino a 15mila euro all’anno. In questo modo le buste paga dei lavoratori  con entrate minori ne trarranno un giovamento.

Altro punto, anticipa sempre il Tempo, riguarda l’Iva. Attualmente al 22% sarebbe portata al 23%. Il maggior carico fiscale sarebbe accompagnato dalla detraibilità dalla base imponibile delle spese di consumo sostenute da ogni contribuente. Quindi i cittadini avrebbero la possibilità di sottrare dai redditi percepiti le somme di quanto consumato per beni e servizi purché certificato da scontrini e fatture. Secondo i calcoli il saldo complessivo a favore dei privati equivarrebbe a due punti in meno di Iva.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza