«La Cremaschi mi ha ricattato, ecco la verità»: Facchinetti smaschera la “Bonas”

lunedì 25 febbraio 16:09 - di Redazione

Ricatti, insinuazioni, bicchieri in faccia. Poi la verità. Tiene banco su social la non edificante “serata rusticana” tra Francesco Facchinetti, la moglie Wilma e la procace Laura Cremaschi. Sembrava finita lì, con un bicchiere in faccia contro la “Bonas” di Avanti un altro”, invece… «Sappiate che sono stato appena ricattato dalla Signorina Cremaschi e dal suo avvocato», svela sui social Francesco Facchinetti. Un colpo di scena si aggiunge alla telenovala della serata tra le due donne per via di un selfie con il marito ripetuto insistemente dalla procace soubrette. Il che avrebbe irritato non poco lady Facchinetti, che ha preso un bicchiere e lo ha tirato senza pensarci troppo.

«Faceva vedere a mio marito le sue foto osé»

«Lo rifarei 100 volte». Wilma Facchinetti racconta la sua versione del litigio con Laura Cremaschi. «Mentre chiedeva il selfie a Francesco, gli accarezzava le collane. A un certo punto vado in bagno e la trovo seduta al mio posto, accanto a mio marito e con il mio cibo davanti, chiedendo il numero di Francesco e facendo vedere a mio marito le sue foto sexy, in mutante dal suo Instagram».

Facchinetti: «Questa gente mi fa schifo»

C’è un seguito – l’ ultimo – che  è clamoroso e dà conto di un precedente: la Cremaschi si sarebbe presentata a Radio Kiss Kiss dove lavora Facchinetti in compagnia del suo avvocato chiedendogli addirittura dei soldi per non denunciare lui e sua moglie. Un ricatto,  denuncia Facchinetti smascherando la “Bonas” e il suo legale che si sarebbero presenti il giorno dopo a ricattarlo: «Mi ha chiesto dei soldi in cambio del mio silenzio», denuncia lui . «Questa è l’Italia che mi fa schifo, denunciatemi ma non vi do una lira, gente come voi deve sparire». «Sappiate che i miei soldi non li avrete mai, denunciatemi pure»

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi