Grazia al terrorista altoatesino, De Carlo (FdI): «Denunciamo questa vergogna. Mattarella chieda l’estradizione»

martedì 12 febbraio 12:26 - di Redazione

«Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella non conceda la grazia al terrorista altoatesino Heinrich Oberleiter, condannato a due ergastoli perché ritenuto responsabile dalla Corte di Assise di aver compiuto attentati negli anni Settanta per l’indipendenza del Tirolo. In questi anni, Oberleiter non si è mai pentito dei crimini commessi ed anzi, ha più volte dichiarato di esserne fiero. Per il rispetto delle vittime, chiediamo pertanto al Presidente Mattarella di respingere, così come fece il suo predecessore Napolitano, questa vergognosa richiesta e di chiedere all’Austria l’immediata estradizione di tutti quei terroristi che come Oberleiter, si sono macchiati di quei crimini e che in quella terra hanno trovato rifiugio. Lo dobbiamo al popolo italiano, lo dobbiamo alle vittime del terrorismo». Lo dichiarato il deputato di Fratelli d’Italia Luca De Carlo in merito alla richiesta di grazia presentata dal terrorista Heinrich Oberleiter.

La Procura generale di Brescia ha dato parere positivo alla richiesta di grazia presentata dal’ex terrorista altoatesino, scrive il Giornale di Brescia. Oberleiter condannato a due ergastoli, oggi 77enne, ha chiesto la grazia al presidente della Repubblica che ha voluto un parere dai magistrati di Brescia dove l’uomo ha incassato nel maggio del 1974 l’ultima condanna, a sedici anni per l’attentato sul treno Brennero Express di dieci anni prima. Ora la parola sta al Capo dello Stato. Oberleiter, nato in Italia, vive in Austria con passaporto austriaco e non ha mai fatto un giorno di carcere in quanto latitante mai estradato. Era uno dei «bravi ragazzi della valle Aurina», gruppo che negli anni ‘70 fece diversi attentati per l’indipendenza del Tirolo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi