Gasparri: «L’economia italiana è in coma, Conte va cacciato al più presto»

sabato 23 febbraio 18:29 - di Redazione

”Le agenzie di rating continuano a certificare lo stato comatoso dell’economia italiana. Abbiamo degli sciagurati, irresponsabili e incapaci al governo. Di Maio si era affacciato al balcone annunciando la scomparsa della povertà, che invece dilaga e cresce nel Paese con conseguenze devastanti”. Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri  “Se Di Maio ha dei dubbi -aggiunge- basta che si rivolga ai pastori della Sardegna, agli agricoltori di tante altre parti d’Italia, ai giovani che cercano lavoro nel sud. Avevano varato il decreto dignità, ma giocando con le parole hanno invece causato la crescita della disoccupazione per il mancato rinnovo di molti contratti a termine. Hanno detto una serie di sciocchezze e di bugie. Sono degli incapaci totali. Stanno distruggendo l’economia italiana”. “Non hanno -continua- né il senso della realtà né quello delle istituzioni e della democrazia. Vanno cacciati al più presto. Guidati da Conte che va restituito all’università, casomai anche con attribuzioni di cattedre che possano risultare al di sopra di ogni polemica e discussione. Gli altri, invece, potranno finalmente essere assegnati a qualche attività di lavoro che certamente non potranno trovare attraverso i provvedimenti sciagurati che hanno varato”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 24 febbraio 2019

    Bene, cacciamolo….. ma non si poteva vedere prima di che pasta era fatto? Oggi qualsiasi pirla con un po di chiacchera ( vedi renzi ) si mette in cattedra da solo e combina guai. Lasciate che il popolo sovrano indichi chi vuole che lo guidi, ( non il partito ma la persona ) e se sbagliano non potranno fare altro che un bel mea culpa. Ora il popolo ha tutto il dovere di ribellarsi non avendolo eletto. Il popolo deve eleggere il presidente della repubblica non i politici. Il voto dovrebbe essere obbligatorio, penalizzando con una multa chi non vota.

    • Francesco Storace 1 marzo 2019

      La domanda va rivolta a chi l’ha messo a palazzo Chigi

  • MASSARO LORENZO 24 febbraio 2019

    GASPARRI, HAI ALZATO IL TIRO SENZA COINVOLGERE PIU’ SALVINI… ORA ARRIVI A CONTE… PERCHE’ NO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA?^ BUFFONE CON TUTTO IL CODICE FISCALE!!! E MI FIRMO CON NOME E COGNOME, SE VUOI, NE PARLIAMO DI PRESENZA!!! MESSAGGIO A SALVINI: SE TIENI QUESTI CESSI TRA LE TUE AMICIZIE… COL CAZZO CHE IN SICILIA TI DIAMO UN VOTO!!! BYE BYE!!!

    • Francesco Storace 1 marzo 2019

      Perché, decidi tu chi può parlare e chi no?