Follia al pronto soccorso, tunisino semina il panico: sediate contro infermiera e pazienti

sabato 16 febbraio 15:54 - di Redazione

Ore di ordinaria follia al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Nuova di Firenze, dove un tunisino ha seminato il panico, aggredendo il personale, i pazienti, poi i carabinieri del nucleo radiomobile. I militari sono intervenuti al pronto soccorso dopo la chiamata da parte degli infermieri e di una guardia giurata. Il vigilante e gli infermieri hanno tentato di contenere l’uomo, in stato di alterazione alcolica, mentre si dimenava insultando e cercando di colpirli con calci e pugni.

La storia si ripete: il tunisino aveva precedenti

I carabinieri quando giunto sul posto hanno bloccato il tunisino che, nel tentativo di scappare, ha cercato di colpire con una testata al volto un militare che tuttavia è stato colpito al petto. Bloccato definitivamente, i militari hanno accertato che l’uomo, una volta entrata al pronto soccorso per etilismo acuto, ha iniziato a prendersela con un’infermiera e con la guardia giurata, colpendoli con una sedia, pugni e calci. La guardia giurata ha riportato lesioni guaribili in 10 giorni. L’aggressore è stato identificato in un tunisino di 31 anni e – tanto per cambiare – in Italia senza fissa dimora, giin Italia à noto alle forze dell’ordine: è stato arrestato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza