Fico investe sui “selfie” della casta: triplicati i fondi per fare le fotografie alla Camera

giovedì 7 febbraio 15:09 - di Lucio Meo

Da trentasettemila in un anno a duecentomila euro in due anni, da quando alla presidenza della Camera si è insediato il grillino Roberto Fico. Il bando di gara appena pubblicato sul sito istituzionale di Montecitorio fa registrare una novità che non sembra proprio in linea con la politica anti-casta del M5S e tantomeno con la tanto annunciata filosofia di lotta agli sprechi. Secondo il quotidiano on line La Notizia per i prossimi 24 mesi saranno corrisposti 200mila euro per “la somministrazione a discrezione di servizi fotografici da effettuarsi in occasione di eventi, manifestazioni, incontri che riguardino la Camera dei deputati o i suoi Organi o la sua Amministrazione”. Fino al 2018, per i servizi fotografici, affidati alla Image Comunication srl, in totale sono stati spesi circa 37mila euro. Esattamente la stessa cifra che risulta essere stata spesa anche nel 2017. “Nei due anni passati, dunque, la Camera dei Deputati ha sborsato poco più di 70mila euro l’anno, più del doppio”, scrive La Notizia. Una passione per la fotografia che forse il grillino Fico ha iniziato a coltivare da quando ha avviato una relazione sentimentale con una fotografa napoletana, con la quale vive ancora oggi a Napoli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza