FdI entra nell’Acre. Meloni firma l’avviso di sfratto all’Europa dei burocrati (video)

venerdì 22 febbraio 12:13 - di Viola Longo

Con un intervento di oltre 6 minuti, completamente svolto in inglese, Giorgia Meloni ha introdotto FdI nella famiglia dell’Acre, l’Alleanza dei conservatori e dei riformisti in Europa, la terza famiglia europea in ordine di grandezza. «La nostra nuova famiglia», ha detto la leader di FdI, sottolineando come questa collocazione non sia «di transizione e opportunistica», ma «duratura, con chi condivide le nostre idee, rispetta i nostri valori e le sensibilità del nostro movimento». Per intraprendere un percorso che liberi finalmente l’Europa dall’asfittica impostazione socialista e la consegni a quell’idea di casa comune di popoli che restano comunque liberi e sovrani. «Entriamo nell’Acre con un obiettivo chiaro: cambiare le cose», ha spiegato Meloni.

I conservatori collante di un’alleanza dai popolari ai populisti

«È un onore per me e Fratelli d’Italia ospitarvi a Roma», ha detto Meloni rivolta alle 30 delegazioni internazionali dell’Acre, ricordando il percorso del partito per arrivare a questo punto. La crescita di FdI in tutti i livelli istituzioni, l’impegno per rendere la destra italiana sempre più forte, il lavoro per aprirla a soggetti di altre culture politiche «per costruire un movimento per l’interesse e la sovranità nazionali». Quello che Meloni ha fatto in Italia, con i patti federativi, è anche il modello per quello che si può – o, meglio, si deve – fare in Europa. «I conservatori saranno fondamentali nel prossimo Parlamento per costruire una nuova maggioranza che vada dai popolari ai populisti. Saranno – ha sottolineato Meloni – l’anello di congiunzione di questa alleanza».

Intervento al consiglio Acre in merito all'entrata di Fratelli d'Italia nella famiglia dei conservatori europei.

Pubblicato da Giorgia Meloni su Venerdì 22 febbraio 2019

https://www.facebook.com/giorgiameloni.paginaufficiale/videos/560984634407476/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *