Tutti contro Salvini, ma un sondaggio gli dà ragione: Orlando umiliato

lunedì 7 gennaio 15:18 - di Guglielmo Federici

Tutti contro Salvini. Accerchiato dai sindaci ribelli (De Magistris, Orlando, Nardella e altri); incalzato dai governatori di sinistra (Piemonte, Lazio, Toscana, Umbria) che vorrebbero portare il dl Sicurezza di fronte alla corte costituzionale; insultato da un ex sindaco indagato per favoreggiamento alla immigrazione clandestina come Mimmo Lucano, che oggi lo paragona a Pinochet (copiando, tra l’altro, un paragone di Nanni Moretti azzardato un mese fa). Ma la gente su questo terreno segue Salvini, anche se il Pd non se ne fa una ragione e sta partendo con una raccolta di firme per abolire il Dl Sicurezza. «Attenti! La priorità del Pd è raccogliere le firme per cancellare il Decreto Sicurezza! Niente di nuovo: questi pensano ai clandestini e se ne fregano degli italiani. Ma chi li vota più???», scrive su Facebook, Matteo Salvini.

Il sondaggio di ilSicilia.it incorona Salvini

Tutti contro Salvini, ma il viceministro esce comunque vincitore. Un sondaggio online in cui si chiedeva di votare se stare dalla parte del sindaco Orlando o del viceministro ha dato un esito imbarazzante per il primo cittadino di Palermo, preso come emblema della guerra a Salvini. Il quotidiano online ilSicilia.it, infatti, ha realizzato un sondaggio sul proprio sito in cui chiedeva ai propri lettori di schierarsi  sulla questione della sospensione del decreto Sicurezza decisa da Orlando. Sorpresa: su circa 180mila persone intervistate, il 60,23% ha dichiarato di appoggiare il ministro dell’Interno e solo il 39,73% sta con Orlando. Veramente imbarazzante.

Agli amministratori ostili, Salvini risponde via social: «Non sarà certo qualche sindaco di sinistra in cerca di visibilità a ostacolare il diritto all’ordine e alla legalità degli italiani!». Anche perché questi “sindaci di sinistra in cerca di visibilità”, non godano del conforto popolare, anzi. La Sicilia è l’emblema di come i cittadini  abbiano scaricato  Orlando senza pensarci due volte.

«Siamo coscienti che più che un sondaggio scientifico il nostro è un modo per registrare un orientamento. Peraltro, non abbiamo scelto un campione a caso, ma tutti avete potuto votare, collegandovi su ilSicilia.it ed esprimendo la vostra preferenza», leggiamo sul sito la nota dei promotori della rilevazione.  Salvini, messo al corrente dell’esito del sondaggio, non si monta la testa: «Al di là del sondaggio online, per la strada tra la gente vera mi dicono solo: “vai avanti!”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza