Terrore a Sydney: arabo ruba tre auto, accoltella i passanti e si uccide (video)

venerdì 4 gennaio 14:57 - di Laura Ferrari

 

 

Pomeriggio di paura a Sydney, in Australia. Un 24enne arabo è stato protagonista di un attacco suicida alla fine di un lungo inseguimento dove ha rubato tre auto, ha accoltellato alcuni passanti e alla fine si ucciso davanti agli agenti. In questi due video dell’accoltellamento a un passante e il momento in cui l’uomo ruba la seconda vettura,  facendo scendere un tassista e proseguendo la sua folle fuga.

Attacco a Sydney nella notte italiana

I fatti sono iniziati intorno alle tre del pomeriggio (le due di notte in Italia) quando alcuni poliziotti hanno tentato di fermare un suv senza targa a Bass Hill. Il conducente, però, invece di fermarsi, ha speronato le automobili della polizia, dirigendosi verso il vicino quartiere di Chullora, dove l’uomo ha abbandonato il veicolo continuando la sua fuga a bordo di un furgone per le consegne di un supermercato rubato a Waterloo Road. Il mezzo ha urtato diversi veicoli prima di rimanere coinvolto in un maxi tamponamento a Rockdale. Dopo il tamponamento, che ha coinvolto diversi mezzi, il giovane è sceso dal veicolo scagliandosi contro una persona che si era avvicinata per prestare soccorso tentando di impedire all’uomo di proseguire la sua fuga a bordo di un altro mezzo.

L’uomo di Sydney: barba lunga, pelle nera, parlava arabo

La vittima più grave, sui 20 anni, è stata soccorsa e trasportata in ospedale, dove è stata sottoposta a un intervento chirurgico, mentre l’aggressore si impossessava di un taxi, costringendo l’autista a scendere. Con quello si è diretto verso Arncliffe, dove è sceso dall’auto e ha affrontato gli agenti, prima di uccidersi davanti a loro in una sorta di harakiri. La polizia, attraverso il responsabile locale della polizia Mike Fitzgerald, ha riferito che l’aggressore parlava in arabo. Secondo le descrizioni fornite a un altro quotidiano australiano, l’uomo aveva la carnagione scura e la barba lunga. Tutto farebbe pensare a un attentato di matrice islamica, ma la polizia ha sottolineato che l’uomo soffriva di problemi mentali. Indagini sono comunque ancora in corso.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi