Rita Dalla Chiesa: «Roma ridotta come Beirut». Sgarbi: «Magari fosse così…»

sabato 5 gennaio 10:34 - di Renato Fratello

«Magari Roma fosse come Beirut». Vittorio Sgarbi commenta via social le dichiarazioni di Rita Dalla Chiesa. In un’intervista al Giornale la figlia del generale Dalla Chiesa ha parlato delle condizioni di Roma, tra buche e rifiuti, ed ha paragonato la città alla capitale libanese: «Io dico sempre ai miei amici che non vivono a Roma che ormai la nostra città sembra Beirut». Un paragone che non è piaciuto a Sgarbi. «Nell’affermazione di Rita dalla Chiesa che accosta Roma a Beirut c’è un errore di fondo», scrive Sgarbi in un post sulla sua pagina Facebook.

Sgarbi: «Beirut è una città ordinata»

«Non Roma è diventata come Beirut – puntualizza il critico d’arte – ma magari Roma fosse come Beirut, che appare oggi una città ordinata, sicura, bene illuminata, viva di giorno e di notte, senza buche e con siti archeologici vicini come Byblos e Baalbek che sono modelli di conservazione, di pulizia, di buona manutenzione e di buon esempio per i siti archeologici romani». Ad accompagnare il post una foto del sito archeologico di Baalbek, dichiarato nel 1984 Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Il sito si trova, in linea d’aria, a circa 65 chilometri ad est di Beirut.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi