Lavoro. Lollobrigida (FdI): mancia elettorale anche stabilizzazione navigator?

mercoledì 30 gennaio 18:33 - di Redazione
lavoro

«Abbiamo capito bene? I cosiddetti navigator che dovranno trovare un impiego a milioni di disoccupati italiani non solo lavoreranno per lo Stato senza aver superato un concorso, ma oltre tutto verranno assunti con contratti precari prima delle elezioni europee, con la promessa di essere stabilizzati dopo le elezioni europee? Ingenui noi di Fratelli d’Italia a parlare di mancia elettorale solo per la tempistica di erogazione del reddito di cittadinanza…». Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Dal reddito di cittadinanza al navigator,
le accuse di Lollobrigida

Proprio sul reddito di cittadinanza, come già riportato dal Secolo, Lollobrigida aveva lanciato l’accusa: «Il ministro annuncia che le prime erogazioni del reddito di cittadinanza arriveranno il 27 aprile, esattamente il primo giorno della campagna elettorale per le europee. Un caso? No, un vero e proprio voto di scambio» «Il governo – aveva aggiunto Lollobrigida – ha addirittura posticipato la data inizialmente annunciata del primo aprile proprio per puntare al massimo collegamento con il voto del 26 maggio. Nemmeno nei momenti più bui della Prima Repubblica un governo aveva mai agito con tale spregiudicatezza nel tentativo di condizionare una campagna elettorale. Nemmeno Renzi nel 2014 era giunto a tanto. Una vergogna che gli italiani non potranno ignorare».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza