Inps a rischio commissariamento: s’annunciano tempi duri per Boeri

venerdì 4 gennaio 15:56 - di Tito Flavi
boeri pensionati

Tanto tuonò che piovve:  Inps e Inail potrebbero presio andare sotto commissariemento.  È un’ipotesi senpre più concreta- Perché il governo potrebbe inserire  la riforma dei due enti – previdenza e assicurazione contro gli infortuni sul lavoro – nel decreto legge della prossima settimana rigurdante  quota 100  e il reddito d cittadinanza. Al verificarsi di tale ipotesi, il commissariamento  scatterebbe inevitabilmente.  Conte, Salvini e Di Maio   vorrebbero chiudere l’epoca  della guida “monocratica”  e tornare alla struttura collegiale, ripristinandoi il consiglio di amministrazione cancellato nel 2010.

I contrasti tra il presidente dell’Inps e il governo

Nella decisione del governo influisce certamente l’idea di voltare pagina in fatto di pensioni e di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro,  ma influiscono sicuramente anche i contrasti tra Tito Boeri e il governo isulla proposta di quota 100. Il presidente dell’Inps ha svolto il ruolo di “guardiano” della legge Fornero, inimicandosi la Lega e buona aprte degli aspiranti pensionati d’Italia. E si inimicò anche il M5S al tempo del varo del decreto dignità. Di Maio alluse onfatti al presidente dell’Inps  quando parlò di una “manina”  che avrebbe truccato la relazione tecnica che prevedeva 8 mila posti in meno all’anno come effetto del provvedimento.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza