Franco Cardini e Paolo Mieli rievocano su Raitre il sacrificio di Jan Palach

martedì 15 gennaio 13:40 - di Redazione

5 gennaio 1968. Con l’elezione di Alexander Dubcek a segretario del Partito comunista cecoslovacco ha inizio la  Primavera di Praga. Dubcek si impegna ad avviare un vasto programma di riforme che incontra però la decisa reazione dell’Unione Sovietica e in agosto le truppe del patto di Varsavia entrano a Praga. Eventi ricostruiti da Paolo Mieli con il professor Franco Cardini a Passato e Presente , il programma di Rai Cultura in onda domani alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia.

Dopo tre giorni agonia

In primo piano la resistenza passiva della popolazione che trova il suo simbolo in Jan Palach, un ventunenne studente di filosofia che il 16 gennaio 1969, per protesta contro l’occupazione, sacrifica la propria vita in modo terribile: si da fuoco in piazza San Venceslao, nel centro di Praga. Jan Palach muore dopo tre giorni di agonia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza