Corsica, si è ammazzato il killer di Bastia. Aveva sparato all’impazzata uccidendo 1 persona

giovedì 31 gennaio 14:24 - di redazione

Fine di un incubo. Si è suicidato l’uomo che, a Bastia, in Corsica, aveva sparato all’impazzzta sui passanti nella capitale dell’isola, uccidendo una persona e ferendone altre 6. L’uomo, un sessantenne, barricato da ore nel suo appartamento, si sarebbe sparato dopo un lungo negoziato con le forze di polizia. L’uomo,  probabilmente uno squilibrato è stato trovato morto all’interno dell’edificio dove si era asserragliato, dopo l’irruzione delle forze di sicurezza.Il suicidio del sessantenne è stato anche annunciata questa notte dal ministro dell’ Interno francese Christophe Castaner.

Fin da subito è stata esclusa la pista terroristica, difficile capire l’origine del folle gesto. Pare che l’uomo avesse litigato con i vicini. «Aveva aperto il fuoco sui passanti, sparando con un fucile da caccia dalla finestra della cantina. Poi, armato di un  fucile e di un taglierino, si era barricato in un appartamento»,  si legge sul sito rainews.it. Gli abitanti del palazzo hanno prontamente chiamato la polizia, ma l’uomo non si è arreso. Ha colpito 6 persone, tre donne e tre uomini, tra questi un poliziotto. Uno di loro è morto; si tratta di un 50enne, il portiere del palazzo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *