Celentano e Grillo, doppio flop in tv dei “profeti”. Il comico del M5S si fa battere perfino da Di Maio

martedì 29 gennaio 11:08 - di Lucio Meo

Doppio flop, in tv, per gli artisti “profeti” della politica, Adriano Celentano e Beppe Grillo, che ieri sera si scontravano a distanza in tv, uno su Canale 5, l’altro su Rai2. Entrambi sono stati nettamente battuti dalla fiction di Rai1 La Compagnia del Cigno, cheha conquistato 5.460.000 spettatori pari al 23.3% di share. A distanza abissale, il programma di Canale 5 Aspettando Adrian, fermo a 3.029.000 spettatori pari all’11.9% di share mentre Adrian ha interessato è sceso con lo share al 10.6%. Peggio di lui, su Rai2, “C’è Grillo”, il programma che il grillino Freccero ha confezionato utilizzando spezzoni di vecchi sketch del comico a Cinque stelle, non senza polemiche sui 30mila euro incassati dal Beppe nazionale, che ieri si è fermato a 1.031.000 spettatori pari al 4.3% di share. Un flop clamoroso, peggiore di quello di Celentano. Su Italia 1 il film Run all night – Una notte per sopravvivere ha intrattenuto 1.380.000 spettatori (5.9%) mentre su Rai3 Presa Diretta ha ottenuto 1.116.000 spettatori pari al 4.5%. Su Rete4, invece, perfino l’intervista al grillino Di Maio ha battuto, a distanza, Beppe Grillo, con l’intervista andata in onda all’interno di Quarta Repubblica, che  totalizza 1.163.000 spettatori con il 6.1% di share. Su La7 la serie Grey’s Anatomy 14 ha registrato 787.000 spettatori con uno share del 3.1%. Immediate le reazioni politiche: «Flop di Grillo su Rai2: share del 4,3%  sotto la media di rete e il peggiore delle reti Rai e Mediaset. Freccero senza vergogna aveva giustificato la serata dicendo che serviva a far crescere ascolti, invece ha trascinato la rete in fondo alla classifica Auditel: ora si dimette?», attacca su Twitter il deputato del Pd Michele Anzaldi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi