Brescia, africano sequestra un italiano e lo porta nei boschi: mistero su rapitore e movente

giovedì 17 gennaio 9:43 - di Redazione

La notizia, lanciata da Brescia Today, e ripresa da Il Giornale in queste ore, risale alla notte scorsa, quando a quanto risulta dal quel poco che è riuscito a trapelare, un uomo, di origini italiane, sarebbe stato sequestrato da un immigrato africano nella zona di Gavardo, nel Bresciano.

Africano rapisce un italiano e lo porta nei boschi

Un gesto folle che assume, via via che passano le ore, i connotati inquietanti di un brutale rapimento non si capisce ora originato da cosa ed eseguito da chi. Niente presunto colpevole, niente movente, insomma, per un caso che ha allertato da subito le forze dell’ordine e che alimenta sconcerto e timori. L’unico punto possibile da cui partire per gli inqirenti al lavoro sul caso, sarebbe quanto riferito da un collega dell’italiano rapito, secondo il quale il rapitore, assai probabilmente armato, si sarebbe rifugiato e nascosto nei boschi, coperto dalla selva e dall’oscurità della notte. Come registra infatti il quotidiano milanese diretto da Sallusti a riguardo e «come riporta l’Agi, che cita fonti vicine alla Procura, il sequestro sarebbe avvenuto al termine del turno di lavoro e non sarebbe a scopo di estorsione». Dunque, perché? E soprattutto chi, seguendo un movente ancora assolutamente ignoto e neppure ipotizzabile al momento, potrebbe aver sequestrato la vittima? Solo un dato è acquisito e certo per ora: «Come riporta Brescia Today ad allertare le forze dell’ordine sarebbe stato un collega dell’uomo sequestrato». E questo è quanto. Almeno fin qui…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi