Blitz in un supermercato cinese: scoperte 7 tonnellate di cibo “immangiabile”

sabato 26 gennaio 19:51 - di Guido Liberati

Blitz della Guardia di Finanza in un negozio di prodotti alimentari gestito da una ditta cinese. Alla fine del controllo fiscale i militari della Compagnia di Rovigo hanno scoperto 70 quintali di cibo avariato e comunque non correttamente conservato.

Il blitz delle Fiamme gialle nel supermercato cinese

A darne notizia il quotidiano RovigoOggi, che descrive l’intervento delle Fiamme gialle nel supermercato cinese con tanto di fornitissima macelleria. All’interno dell’esercizio, nel pieno centro cittadino, «sono stati sequestrati circa 7.358 chili di prodotti allo stato sfuso, quali carne, pesce e pasta, non correttamente conservati (in gran parte si tratta di prodotti surgelati) in quanto privi delle previste informazioni che ne consentono la tracciabilità, stipati all’interno del magazzino e di celle frigorifere in critiche condizioni igienico-sanitarie».

Oltre mille confezioni di alimenti a rischio

Sono state inoltre sequestrate 1.032 confezioni di alimenti (fra cui riso, cereali, condimenti a base di soia e pomodoro, bevande a base di latte in polvere cinese, oltre a prodotti refrigerati o congelati a base di carne – tra le quali ali di pollo e zampe di gallina – provenienti dall’estremo Oriente) per mancanza delle etichettature ovvero con etichettatura irregolare secondo i dettami della legge nazionale e di quella comunitaria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 27 gennaio 2019

    Preferite sempre i ristoranti cinesi, tutta roba fresca, abbondante e a buon prezzo.

  • In evidenza

    contatore di accessi