Afghanistan, Moavero smentisce Trenta: «Ritiro? Nessuno me ne ha parlato»

lunedì 28 gennaio 20:32 - di Tito Flavi

Nel governo scoppia il caso Afghanistan. Il ministro degli Esteri smentisce il minstro della Difesa. “Lo sto sentendo ora. Non ne ha parlato con me”.  Enzo Moavero Milanesi, si esprime così sulle disposizioni che   Elisabetta Trenta, ha dato al Coi in relazione alla valutazione dell’avvio di una pianificazione per il ritiro del contingente italiano nel Paese centro-saiatico.

Forza Italia: «Trenta riferisca in Parlamento»

L’annuncio del ministro della Difesa ha provocato anche una sollevazione nei parlamentari di Forza Italia.  ”Apprendiamo ancora una volta da fonti di stampa quello che il Ministro della Difesa, Trenta dovrebbe dire in Parlamento. In questo caso si tratta dell’annuncio del ritiro entro un anno del nostro contingente in Afghanistan. Ricordiamo che solo poche settimane fa le Camere hanno approvato alla unanimità la partecipazione dell’Italia a questa ed alle altre missioni internazionali per l’anno 2018. Il governo, prima di proporre le sue determinazioni per l’anno 2019, farebbe bene a considerare che in materia di politica estera e di difesa, la continuità ed il consenso delle scelte rappresentano, nell’interesse del Paese e dei suoi Militari, un bene prezioso, un bene da coltivare e non certo da distruggere. Annunci e decisioni sbagliate possono compromettere la sicurezza dei nostri contingenti impegnati all’estero e la stessa sicurezza dell’Italia e dell’Occidente”. Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati azzurri  della Commissione Difesa della Camera, Tripodi, Dall’Osso, Fascina, Fontana, Perego, Ripani, Siracusano e Vito.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mario Mastroianni 29 gennaio 2019

    Su tanti siti si menzionano non meglio precisate “fonti della Lega” che avrebbero espresso “gelo” sulla decisione della Trenta, ma chi sarebbero costoro, visto che lo stesso Salvini proprio ieri su RTL ha ribadito testualmente “Io sono contro l’esportazione della democrazia, l’abbiamo visto i danni che ha fatto in Iraq, in Afghanistan, in Libia…non puoi esportare il modello di casa tua in giro per il mondo facendo finta che il mondo sia tutto uguale”?
    Sono anni che la Lega chiede che i militari vengano riportati a casa per un loro più corretto utilizzo a fini di difesa soprattutto dei confini, quindi mi viene il sospetto che certi giornalisti non abbiano “fonti” accurate o abbiano altri interessi (come mostrare un governo sempre diviso)

  • In evidenza

    contatore di accessi