Mogherini, chi era costei? Il risibile silenzio della commissaria italiana Ue

venerdì 14 Dicembre 16:53 - di Mario Aldo Stilton

Mogherini, chi era costei? Scherzandoci un po’ si potrebbe appiccicare a Federica Mogherini l’interrogativo che il Manzoni mise in bocca a don Abbondio. Con la differenza che di Carneade di Cirene c’erano tracce più che evidenti e scritti, della Mogherini niente. Brilla di inconsistenza propria questa signora, fatta deputato da Veltroni e che in nome e per conto di Renzi e del suo vero sponsor Franceschini è andata alla Commissione europea nel delicatissimo ruolo di responsabile della politica estera comunitaria. Il plenipotenziario, importantissimo ministro degli Esteri dell’Ue che muta in una sorta di zero assoluto. Senza alcun peso specifico, neppure tra i suoi colleghi. Una spiccata capacità di non toccare palla, quella della Mogherini, che dev’esserle però servita non poco quando, per ovvio livore politico nei confronti del governo di Salvini e Di Maio, la signora è risultata estranea all’acceso dibattito tra la Commissione e l’Italia. Né una dichiarazione né un inciso né un sospiro e neppure una virgola: nulla la Mogherini ha speso a difesa dei nostri interessi nazionali. Niente l’ha smossa dal suo tombale riserbo. Eppure ogni commissario è anche, se non anzitutto, espressione di ognuna delle nazioni dell’Unione ed è normale, oltre che cosa buona e giusta, che medii, interroghi, intervenga, componga e smussi in favore dei connazionali. Qualunque sia il colore del governo in carica. Per dire, Valdis Dombrovskis, pur essendo stato mandato all’opposizione dai suoi concittadini ha sempre la giusta attenzione per la Lettonia. Così tutti gli altri. A cominciare da quel furbacchione francese di Moscovici il cui partito socialista è addirittura evaporato. La Mogherini, no. È rimasta zitta e assente, mentre la sua Commissione attaccava l’Italia. Evanescente e non pervenuta, esattamente come la cifra del suo operato in questi anni di “lavoro” europeo. Tant’è che, ove mai qualcuno volesse trovare il termine adatto a definirne il ruolo gli basterebbe consultare un qualsiasi dizionario. Alla voce ectoplasma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • pascalone 15 Dicembre 2018

    purtroppo il nulla in europa viene ben retribuito con i soldi pubblici, che altro non sono che i soldi dei cittadini…….come si fa a cambiare l’andazzo del nulla?